Solvay investe 5 milioni di euro a Spinetta: innovativo impianto di fluidi per l’elettronica e il benessere

Fabbriche aperte 2015Nel corso dell’evento Fabbriche Aperte, alla presenza delle istituzioni, è stata inaugurato domenica nel polo chimico Solvay Specialty Polymers di Spinetta Marengo il nuovo impianto denominato Fluidi altofunzionali, che produce un sofisticato Fomblin®. E’ un investimento da 5 milioni di euro, che ha comportato l’assunzione di 6 nuovi addetti, tutti altamente specializzati e che ha coinvolto un indotto di circa 50 persone di imprese esterne. La nuova linea produttiva servirà i mercati dell’elettronica avanzata e del benessere ed è inserita nell’area di produzione Fluidi, che conta una cinquantina di addetti.

Queste produzioni qualificano ulteriormente il livello tecnologico del polo chimico Solvay di Spinetta Marengo e saranno utilizzate, ad esempio, per migliorare il comfort nell’uso quotidiano di prodotti per la cura della persona e di dispositivi medici. Un altro campo importante di applicazione è nell’elettronica dove questi prodotti contribuiscono a migliorare le prestazioni di telefoni cellulari e tablets.

L’intero processo produttivo dei fluidi altofunzionali deve garantire la totale assenza di contaminazioni, per questo motivo l’aria dall’esterno viene filtrata per evitare eventuali depositi di polvere. La purificazione e il confezionamento del prodotto avviene all’interno di una “Clean Room” dove l’accesso è consentito solo a personale altamente qualificato che indossa speciali tute protettive.

Tutti gli sfiati del reparto sono inoltre inviati ad un sistema di abbattimento criogenico. I gas condensano a contatto con l’azoto liquido e sono recuperati nel processo riducendone i consumi, e lo sfiato viene così totalmente purificato prima dell’emissione in atmosfera. Questo sistema consente dunque di esercire l’impianto con emissioni praticamente zero.

“Il polo chimico di Spinetta Marengo – sottolinea una nota dell’azienda – continua il proprio percorso di crescita verso una chimica di specialità che rappresenta il futuro, nell’ottica della sostenibilità. Lo stabilimento produttivo alessandrino di Solvay Specialty Polymers lavora in stretta sinergia con il centro direzionale e di Ricerca di Bollate –MI-, dove 230 ricercatori sono impegnati a studiare sempre nuove soluzioni per soddisfare la clientela internazionale di settori ad elevata tecnologia”.

Solvay è il gruppo industriale che lo scorso anno dall’Italia ha registrato in Europa il maggior numero di brevetti industriali: una settantina.

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.