Oltregiogo Days, sabato a Novi Ligure sarà caccia al tesoro

L’Associazione Oltregiogo nasce nel 2000 e sin dal primo momento si ripropone di promuovere il territorio e le sue bellezze, cercando di stimolare nelle diverse comunità un forte senso di orgoglio e appartenenza territoriale. Ad oggi aderiscono alla realtà ben 29 Comuni, tra i quali di recente introduzione figura Bobbio, in Provincia di Piacenza.

Nel corso degli anni l’Associazione ha contribuito direttamente all’organizzazione di diverse iniziative, collaborando con il G.A.L. Appenino Ligure e coinvolgendo i territori di Oltremare (Sardegna, Corsica, Isola di Chios, Crimea, Istanbul, Cachochiera) nella creazione di una ‘Tentativ List Unesco Oltregiogo’ con la firma di un protocollo di intesa, la ‘Carta di Novi’ il 16 settembre 2016 a Novi Ligure.

Dall’ottobre del 2022, prendendo come esempio l’evento Rolli Days di Genova, è nata una collaborazione che prevede l’organizzazione degli Oltregiogo Days, iniziativa culturale che si svolge ogni edizione in 5 Comuni aderenti all’Associazione. La quarta edizione di maggio 2024 ha coinvolto per la prima volta i Comuni Liguri di Rossiglione, Tiglieto, Masone, Campo Ligure e Mele. La prossima edizione, che si svolgerà il 28 e il 29 settembre, vedrà coinvolti i Comuni Piemontesi di Castelletto D’Orba, Silvano D’Orba, Rocca Grimalda, Tagliolo Monferrato e Belforte Monferrato. Riteniamo, anche se in largo anticipo, di poterla rinominare ‘l’edizione dei castelli’, con la speranza di poter aprire i siti che suscitano sempre maggior interesse nel corso dei nostri eventi.

Di recentissima introduzione, grazie al contributo della Fondazione Clinica Montallegro di Genova, è l’evento Caccia ai Tesori dell’Oltregiogo. Svoltosi per la prima volta il 7 settembre 2023, ha visto il coinvolgimento dei Comuni di Gavi, Carrosio, Voltaggio, Parodi Ligure e San Cristoforo.

L’iniziativa verrà replicata il 15 giugno 2024 alle ore 15 nel cuore del centro storico di Novi Ligure. Partecipare è molto semplice perché l’intento è quello di non rivolgersi ad un target specifico ma di coinvolgere quante più persone possibili in un evento smart, divertente e interattivo. È necessario registrarsi sul sito: https://www.edutainmentformula.com/caccia-ai-tesori-di-novi/ e formare la propria squadra (composta da un minimo di 2 ad un massimo di 8 giocatori), scegliendo un nome e un caposquadra. Una volta avviato il gioco, collegati tramite webapp ad una piattaforma comune, lo scopo è trovare i siti di interesse storico, artistico ed enogastronomico sparsi per il centro storico di Novi Ligure e immortalarsi con divertenti fotografie inframezzate da quiz sulla storia locale. A ciascun check-point sono assegnati un punteggio numerico e una ‘scena’, un’azione da compiere nella quale scattarsi la foto. Ogni squadra potrà partire da un qualsiasi punto della mappa in quanto non è richiesto di seguire un ordine prestabilito, mentre alla fine del gioco ci si riunirà nel luogo di incontro deciso per la premiazione.

Il costo di partecipazione è un piccolo contributo di 10 euro a persona, con esenzione per i ragazzi sotto i 14 anni. Il pagamento dovrà essere effettuato dal caposquadra tramite bonifico bancario all’Associazione Oltregiogo specificando i nomi dei partecipanti. È richiesto che i minori siamo accompagnati da almeno un membro maggiorenne all’interno della squadra.

L’Oltregiogo è un territorio con una precisa identità storica e culturale che abbraccia il Piemonte, la Liguria, l’Emilia-Romagna e la Lombardia. Comprende 65 Comuni, di cui 38 situati in Provincia di Alessandria, 22 in Provincia di Genova, 4 in Provincia di Piacenza e uno in Provincia di Pavia.

L’identità che lo contraddistingue, la cultura, le tradizioni enogastronomiche e le manifestazioni artistiche e architettoniche nascono e si sviluppano da un contatto secolare con le aree circostanti, tra le quali emerge per maggior influenza la città di Genova.

È proprio in ambito genovese infatti che viene coniato il termine latino ‘ultra iugum, dal quale ‘Oltregiogo’ per indicare i territori alle spalle di Genova, ‘al di là dei gioghi appenninici’, ‘al di là del passo dei Giovi’.
Non solo dal punto di vista artistico e culturale, ma anche dal punto di vista naturalistico, l’Oltregiogo si configura come un territorio ricchissimo che vede la presenza di tre Parchi: L’Ente Aree Protette Appennino Piemontese (ex Parco delle Capanne di Marcarolo), il Parco del Beigua (anche sito UNESCO) e il Parco dell’Antola.