Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2022: aperta fino al 27 luglio la candidatura per i migliori progetti imprenditoriali

print

Entra nel vivo la XVIII edizione della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta con la Business Plan Competition, finalizzata a favorire la nascita di startup innovative: fino al 27 luglio è possibile candidare i progetti imprenditoriali innovativi. Il montepremi complessivo è di oltre 60.000 euro, erogato in denaro e servizi. Nel frattempo si è conclusa la Fase I della Start Cup, il Concorso delle Idee, con 173 idee imprenditoriali presentate da 416 proponenti: uno su tre è under 30.

C’è tempo fino al 27 luglio per candidarsi alla Business Plan Competition, la Fase II della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2022, l’iniziativa giunta alla XVIII edizione e promossa dagli incubatori I3P, 2i3T ed Enne3 per sostenere la nascita di startup innovative e ad alto contenuto di conoscenza, diffondere la cultura dell’innovazione a livello locale e promuovere lo sviluppo economico del territorio piemontese e valdostano.

Organizzata nell’ambito del PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione promosso da PNICube, la Business Plan Competition di Start Cup Piemonte Valle d’Aosta è aperta a tutti gli aspiranti imprenditori maggiorenni, che possono presentare un Business Plan che descriva un progetto imprenditoriale finalizzato alla nascita di una startup innovativa in riferimento alle categorie di gara Life Sciences, ICT, Cleantech & Energy, Industrial, Turismo e Industria Culturale e Creativa.

Nel frattempo, si è chiuso con successo il Concorso delle Idee, cioè la Fase I della Startup Piemonte Valle d’Aosta, che individuerà le migliori idee imprenditoriali, da premiare con servizi e attività gratuite di supporto e consulenza erogate dagli Incubatori di impresa, finalizzati alla stesura del business plan. Sono state 173 le proposte, in aumento rispetto alle 146 dello scorso anno, e 416 i proponenti, di cui 71% uomini e 29% donne e uno su tre è under 30. In generale, si tratta nella maggior parte dei casi di laureati (47% magistrale e 17% triennale) ma non mancano i diplomati che rappresentano il 22% dei proponenti. Oltre 4 su 10 sono residenti a Torino. Le idee si riferiscono soprattutto al settore ICT (32%), cioè prodotti e/o servizi innovativi nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e dei nuovi media, come e-commerce, social media, mobile, gaming, ecc.

Piace anche il settore Turismo e Industria Culturale e Creativa con il 23% di idee candidate. Seguono poi le idee di progetto per il settore Cleantech &
Energy (16%), cioè orientate al miglioramento della sostenibilità ambientale, la salvaguardia dell’ambiente, la gestione dell’energia. Su Life Science ed Industrial infine hanno puntato – rispettivamente – il 15% e il 14% dei progetti candidati.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati della Fase I: i numeri ci mostrano un ecosistema in continua evoluzione e un territorio che ha voglia di crescere
e migliorare attraverso l’innovazione. Ora aspettiamo con curiosità di valutare le proposte imprenditoriali della Fase II e soprattutto di accompagnarle nella crescita. Ad oggi la Start Cup Piemonte Valle d’Aosta ha sostenuto la nascita di oltre 160 imprese che oggi occupano più di 1.300
addetti”, commenta il comitato organizzativo di Start Cup Piemonte Valle d’Aosta.

“La Regione Piemonte da sempre crede nell’innovazione e nella capacità delle persone di proporsi con idee d’impresa innovative e pratiche, perché
lì si trova il nostro futuro, la nostra capacità di evolversi”, commentano l’Assessore all’Istruzione Lavoro Formazione professionale Elena Chiorino e l’Assessore allo sviluppo attività produttive Andrea Tronzano. “E la prova l’abbiamo nell’edizione 2022 di Start Cup che dimostra, ancora una volta, di essere una vera e propria fucina di idee imprenditoriali con tantissime proposte giunte alla segreteria del premio. Tutto ciò non è altro che la declinazione della qualità di un tessuto antropologico piemontese in grado di trovare e sperimentare sempre nuove vie e nuove proposte e non fa che aumentare la serietà di un premio che ogni anno migliora in prestigio e notorietà”.

I premi della Business Plan Competition (Fase II)

La Fase II, ovvero la Business Plan Competition che prende ora ufficialmente il via, terminerà dunque il 27 luglio e darà accesso alla selezione finale e ai premi. Ad essa possono accedere anche coloro che non hanno presentato un’idea alla Fase I. Per partecipare alla Fase II del concorso, la Business Plan Competition, è necessario presentare tramite il sito www.startcup-piemonte-vda.it un Business Plan che descriva un progetto imprenditoriale.

I migliori progetti saranno decretati entro metà novembre e riceveranno premi in denaro e menzioni speciali, attribuiti con il supporto di una Giuria
composta da imprenditori, venture capitalist e business angel. Grazie alla dotazione messa a disposizione dagli Enti Promotori e dai Sostenitori
dell’edizione 2022, nonché al supporto della Regione Piemonte attraverso il Fondo Sociale Europeo, quest’anno il montepremi complessivo sale a
oltre 60.000 euro e sarà erogato in denaro e servizi.

Al primo classificato andrà un premio di 10.000 euro, al secondo di 7.500, al terzo di 5.000. Ai primi sei progetti sarà inoltre riconosciuto il
premio di 1.000 euro ciascuno per l’iscrizione al PNI 2022, Premio Nazionale per l’Innovazione, la “coppa dei campioni” tra i progetti di
impresa vincitori delle Start Cup regionali che quest’anno si svolgerà a L’Aquila, organizzata da Start Cup Abruzzo e dall’Università dell’Aquila.
Non mancheranno i premi speciali promossi da Sponsor interessati a contribuire concretamente allo sviluppo dell’innovazione: Regione
Autonoma Valle d’Aosta assegnerà il Premio Valle d’Aosta di 7.500 euro al miglior Business Plan che insedi l’impresa nella Pèpiniére
d’Entreprises di Aosta o di Pont Saint Martin; Fondazione CRC darà il Premio Cuneo di 7.500 euro al miglior Business Plan che insedi l’impresa
nella Provincia di Cuneo; la società Jacobacci & Partners destinerà ai due migliori Business Plan premi del valore complessivo di 7.000 euro, erogati
sotto forma di servizi; il Distretto Aerospaziale Piemonte assegnerà il Premio Space Economy di 7.500 euro al miglior progetto basato su
tecnologie spaziali; Fondazione LINKS mette in palio il Premio Città del Futuro e Sostenibilità, del valore complessivo di 7.500 euro (4.000 in
denaro e 3.500 in servizi) per il miglior progetto con impatto sulla sostenibilità; il Premio Unicredit Start Lab, offerto da Unicredit SpA
consisterà infine in una sessione di mentorship per valutare l’idoneità di un progetto ad essere ammesso a contenuti mirati del programma di Start
Lab.

Previste anche cinque menzioni speciali: “Covid-19”, per il miglior progetto che offra soluzioni in caso di crisi sanitarie determinate dalla diffusione di
un’epidemia di virus; “Open innovation / Spin Off Industriali” dedicata al miglior progetto riguardante prodotti e/o servizi innovativi derivanti da
un’attività di Ricerca condotta in collaborazione tra un’impresa e un Ateneo Piemontese; “Pari Opportunità” per il miglior progetto finalizzato a
promuovere il principio delle pari opportunità e l’imprenditorialità femminile; “Social Innovation” per iniziative che prevedano lo sviluppo e
l’attuazione di nuove idee atte a soddisfare le esigenze sociali, creare nuove relazioni o collaborazioni; “Climate Change” per l’idea che propone
soluzioni innovative inerenti al clima, alla biodiversità, all’energia, alla mobilità, all’economia e alla tecnologia per contrastare il cambiamento
climatico.

Confermata inoltre la partecipazione all’iniziativa e il supporto all’organizzazione della Start Cup degli altri Sponsor: la Città di Torino e la Fondazione Michelin Sviluppo tese a favorire lo sviluppo socio-economico del territorio e la creazione di posti di lavoro.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando completo:
www.startcup-piemonte-vda.it

Che cos’è la Start Cup Piemonte Valle d’Aosta

Giunta alla XVIII edizione nel 2022, la Start Cup Piemonte Valle d’Aosta ha come obiettivo quello di sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza e promuovere lo sviluppo economico del territorio. Il Concorso è finanziato principalmente dalla Regione Piemonte – Assessorato all’Istruzione, Formazione professionale e Lavoro, nell’ambito del programma POR FSE 2014/2020, per favorire la nascita di nuove start up innovative e spin off della ricerca pubblica.
Sostengono altresì l’iniziativa la Città di Torino, la Camera di commercio di Torino, la Regione Autonoma Valle d’Aosta, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, la Jacobacci&Partners, la Fondazione LINKS, la Fondazione Michelin Sviluppo, la UniCredit S.p.A. e il Distretto Aerospaziale Piemonte. Con il patrocinio di Città Metropolitana di Torino, Città di Alessandria, Città di Cuneo, Città di Novara, Città di Verbania, Finpiemonte, Pépinière d’Entreprises Valle d’Aosta, Università della Valle d’Aosta.

A promuovere l’iniziativa a livello accademico sono il Politecnico di Torino, l’Università degli Studi di Torino, l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro. La Start Cup è organizzata dagli incubatori di startup I3P Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, 2i3T Incubatore di Imprese dell’Università degli Studi di Torino, Enne3 Incubatore del Piemonte Orientale. La competizione si articola in tappe intermedie e prevede premi in denaro, formazione ed assistenza.