Ance Alessandria, incontri formativi all’istituto superiore “Leardi” di Casale e alla centrale idroelettrica sul Po

Nell’ambito degli incontri di orientamento e di professionalizzazione dedicati agli studenti del corso Costruzioni, Ambiente e Territorio (CAT) dell’istituto superiore “Leardi” di Casale, è stato invitato il Collegio Costruttori ANCE di Alessandria in due incontri formativi.

Il primo appuntamento ha visto la partecipazione dottor Matteo Balbo, Presidente del Gruppo Giovani ANCE di Alessandria e dell’architetto Stefano Ponzano, responsabile del servizio Urbanistica ANCE Alessandria per la presentazione della realtà lavorativa nell’edilizia, che rappresenta lo sbocco professionale privilegiato per i futuri geometri.

“Come dimostrano i dati – ha detto, fra l’altro, l’architetto Ponzano – l’andamento degli investimenti nel settore delle costruzioni ha subito una flessione a partire dal 2007, anno della crisi economica, ma dal 2016 si è registrata un’inversione di tendenza, arrestatasi nel 2020, anno della pandemia. Però, le proiezioni relative al 2021 e oltre appaiono molto positive: le ragioni della crescita sono molteplici, fra cui gli investimenti legati al PNRR che immetterà oltre 108 miliardi di euro nel settore, gli incentivi fiscali legati alla riqualificazione energetica degli immobili esistenti e il processo di transizione energetica. Anche sotto l’aspetto della ricerca di professionisti – ha sottolineato l’architetto Ponzano – il comparto dell’edilizia risulta particolarmente dinamico. Infatti, fra il 2019 e il 2021 si è registrato un aumento del 14 per cento del tasso occupazionale, anche se si fatica a trovare candidati dal profilo adeguato. Purtroppo, nel 53 per cento dei casi è stato difficoltoso reperire tecnici da assumere a causa del mismatch fra domanda e offerta”.

“Come Gruppo Giovani di ANCE – ha detto il presidente Matteo Balbo, evidenziando anche il piacere e l’interesse di tornare a scuola per confrontarsi con gli studenti – il nostro ruolo è anche quello di suscitare curiosità verso il mondo lavorativo, il cantiere, l’edilizia e, in generale, il futuro. E’ evidente la tendenza del gap in aumento fra la domanda e l’offerta di lavoro, in particolar modo nell’edilizia”.

Il secondo incontro ha riguardato la visita alla centrale idroelettrica sul Po “Idro Baveno” di Casale Monferrato, un impianto terminato nel 2020 dalla “Allara Spa” che ha una potenza di 21GWh annui ed è dotato di una scala di risalita dell’ittiofauna e di una rampa canoe.

“Dopo aver affrontato il ‘case history’ sotto il profilo teorico – hanno commentato gli studenti del ‘Balbo’ – con la visita è stato possibile approfondire il discorso incontrando i tecnici che hanno collaborato alla gestione del cantiere e dei promotori dell’iniziativa. Abbiamo potuto conoscere da vicino concetti di idraulica che, difficilmente, vengono trattati nel corso delle lezioni”.

“Sono particolarmente soddisfatto della visita alla centrale idroelettrica di Casale – ha affermato il presidente del Gruppo Giovani ANCE, Matteo Balbo – perché è un’opera della quale andiamo orgogliosi e che desideriamo condividere con tutti coloro che hanno modo di apprezzarla. Agli studenti abbiamo presentato le varie fasi della costruzione attraverso la proiezione di diapositive in classe offrendo la possibilità di incontrare sul posto i geometri Riccardo Coggiola e Sebastiano Villosio che hanno partecipato attivamente alla costruzione della centrale e che hanno accompagnato gli studenti in visita. Vorrei anche sottolineare – ha aggiunto Matteo Balbo – l’avvicinamento dei giovani alle fonti rinnovabili durante gli incontri di formazione, con particolare attenzione ai cambiamenti climatici, alla sicurezza degli approvvigionamenti energetici e alla calmierazione dei prezzi dell’energia”.

Il Gruppo Giovani Costruttori ANCE della provincia di Alessandria è a disposizione dei docenti e di quanti intendano partecipare alla formazione degli studenti attraverso la comunicazione e l’esperienza lavorativa nei vari settori dell’edilizia.