me.dea, Partono i laboratori di GG-Good Game: il progetto che fa scendere in campo la non violenza

print

Copia di Quale futuro per me.dea? Convocato in Provincia un tavolo con i Comuni centri zona CorriereAlDopo alcuni mesi di incontro e preparazione, partono le attività di formazione dell’Aps me.de nell’ambito del progetto GG-Good Game finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con la Regione Piemonte, che vuole contribuire a promuovere una consapevolezza sia negli adulti che nei ragazzi/e sulla violenza di genere e sulla violenza assistita. GG-Good Game coinvolgerà gli ambienti sportivi della provincia in un percorso di sensibilizzazione che toccherà una decina di società sportive, dal calcio, al basket, passando per il rugby e per le arti marziali.

Martedì 2 novembre alle ore 18.00 si terrà il primo laboratorio formativo, presso l’A.S.D. Olimpia Solero-Quattordio. Le operatrici del Gruppo Prevenzione di me.dea incontreranno una squadra di ragazzi classe 2007, che saranno invitati a riflettere sulla violenza e il rapporto con l’altro, attraverso laboratori esperienziali.

I partners del progetto GG-Good Game sono: le APS Penelope, Human Art, Alterego e gli Assessorati allo sport dei Comuni di Alessandria e Casale Monferrato.
Le società sportive aderenti sono:
Alessandria Calcio;

JBM Junior Basket Monferrato;

Alessandria Rugby;
A.S.D. Olimpia Solero-Quattordio;
X1 Boxing Casale;
Yudanshakai Casale asd;

PGS Ardor Volley Casale;

Judo Club Casale;

Na Ka Ryu Aikido.

 

Il progetto prevede anche la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione con protagonisti i testimonial sportivi locali, riconosciuti come modelli dai giovani.

A conclusione del progetto, nella primavera 2022, verrà anche pubblicato un cahier dedicato alla cultura dello sport come contrasto alla violenza, piccolo manuale di buone prassi.