Andrea Taverna: “Vi presento La Cascinotta: non solo agriturismo, ma un progetto di valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche alessandrine”

print

“Presto lanceremo anche la nostra etichetta di vini Doc, rigorosamente legati al territorio alessandrino e piemontese: è un po’ la quadratura del cerchio, dopo agriturismo e bed&breakfast, che stanno andando alla grande, nonostante le montagne russe di questi due anni di pandemia. Incrociando le dita, credo che ci attenda davvero un bell’autunno, e un grande 2022”.

Ad Andrea Taverna entusiasmo ed ottimismo certamente non difettano, soprattutto quando parla dell’Agriturismo La Cascinotta di Oviglio, piccolo ‘gioiello di famiglia’ dalle grandi potenzialità, a cui, con la preziosa collaborazione di mamma Rossana e papà Pierangelo, sta dedicando tempo e passione, divertendosi: “Senza la mia famiglia naturalmente sarebbe impossibile, anche perché non posso trascurare le attività sul fronte assicurativo e immobiliare, anch’esse in forte crescita e trasformazione. Ma il rapporto con la terra, con la natura, con il cibo di casa nostra dà quel qualcosa in più, in termini di soddisfazione: è la forza del rapporto con la tradizione, e con le tue radici”.

La Cascinotta fu inaugurata, come agriturismo, proprio pochi giorni prima del brusco stop imposto dal Covid-19 alle attività di ristorazione, ma negli ultimi 18 mesi, nel rispetto rigoroso delle normative di sicurezza e delle regole imposte dalla pandemia, ha comunque continuato a crescere, e a farsi apprezzare.

“E’ stato stupefacente il riscontro del servizio da asporto, che ci ha consentito non solo di non chiudere completamente i battenti, ma anche di farci apprezzare da una ‘fetta’ di pubblico che ancora non ci conosceva. Da quando poi, a maggio scorso, è ripresa l’attività di ristorazione all’aperto, anche grazie ai nostri ampi spazi abbiamo quasi sempre fatto il tutto esaurito. Il che naturalmente è importante, perché La Cascinotta è un’azienda che dà lavoro stabilmente a una decina di persone, con ovviamente incremento di personale in genere nei week end, e in occasione di festività particolari”.

Ma quel che più conta, per Andrea Taverna, è constatare che “la clientela dell’Agriturismo mostra di apprezzare davvero non solo il fondamentale piacere del gusto, ma anche del relax e dello stare insieme: non si viene da noi per un pranzo super rapido insomma, ma per rilassarsi con la famiglia o con gli amici, e per godersi anche le passeggiate nel bosco, o la visita alla nostra tenuta, tra animali e produzione diretta di gran parte della materia prima utilizzata per la preparazione del menu”.

Ma come è nata, in un assicuratore quarantenne (Andrea è titolare, con la sorella Silvia e con i soci Giuseppe Maria Giordano e Riccardo Sorisio, dell’agenzia UniOne Unipol/Sai di via Faà di Bruno ad Alessandria, una delle realtà più importanti del settore in provincia), l’idea di investire risorse e tempo nel comparto dell’enogastronomia e dell’accoglienza turistica?

“Qui da tempo – spiega Taverna – la mia famiglia gestisce una tenuta di caccia, grande passione di mio papà Pier Angelo, trasmessa a me, e che sto cercando di trasferire a mio figlio Tommaso. Qualche anno fa, c’è stata l’opportunità di acquistare un cascinale limitrofo alla riserva di caccia, e da lì è nata quasi la sfida, con i miei genitori, di dar vita ad una sorta di “buen retiro” dove apprezzare la miglior cucina alessandrina accompagnata ai vini del Monferrato nella splendida cornice del territorio, che vorremmo far conoscere ed apprezzare anche a chi non è del posto, infatti La Cascinotta non è solo ristorante ma abbiamo anche alcune stanze per gli ospiti, per cui, appena la situazione generale lo consentirà, il progetto è di diventare un punto di riferimento sia per alessandrini alla ricerca di un po’ di relax a pochi chilometri da casa, sia per i non pochi turisti, soprattutto stranieri, che decidono di scoprire e godersi il nostro territorio, per poi diventare anche un luogo di scoperta per i più piccoli che qui da noi possono toccare con mano la vita di campagna facendo visita ai nostri animali, tra i quali anche un asinello considerato la mascotte della Cascinotta. Una vera fattoria didattica, che rende il luogo davvero magico per i bambini, oltre che per i loro genitori”.

Insomma, un luogo di relax e benessere ‘a tutto tondo’, in cui però la cucina, basata sulla tradizione alessandrina, fa certamente la parte del leone: “In cucina abbiamo un giovane cuoco professionista, e uno staff dinamico e qualificato, che lavora con materie prime in gran parte di nostra produzione: carne piemontese e quindi affettati, formaggi, vini. Ovviamente il contributo dei miei genitori, entrambi grandi appassionati di cucina e giudici severissimi nell’assaggio finale dei piatti, è stato fondamentale nella messa a punto di un menu alessandrino, che più alessandrino non si potrebbe: dagli agnolotti ai rabatoni, dagli affettati ai bolliti, fino ai dolci, qui davvero si trova il meglio delle ricette della nostra tradizione”.

E poi, appunto, ci sono i vini: e su questo fronte sono attese presto novità importanti, che Andrea Taverna accetta di anticiparci: “E’ la prima volta che ne parlo sui giornali, ma ormai dovrebbe essere fatta, aspettiamo solo le autorizzazioni definitive dalla Regione Piemonte: da quest’anno avremo, nell’area attorno all’Agriturismo, anche diversi ettari di vigneti doc, con produzione per lo più di Barbera, ma anche con la presenza di altri vitigni: dalla lavorazione delle uve Timorasso che già produciamo nel Tortonese alle bollicine Alta Langa. Un’offerta integrata insomma, anche qui all’insegna della piemontesità, che andremo a unificare sotto una nuova etichetta, anche per la commercializzazione: prenderà sicuramente spunto dalla nostra agricolaTT, dove le due lettere finali stanno per Tommaso Taverna, mio figlio”.

Una forte progettualità che guarda al futuro insomma, e alla terza generazione dei Taverna, anche se al momento naturalmente nonno Pierangelo continua a sovrintendere a tutte le attività, e papà Andrea, appena quarantenne, ha davanti a sé un lungo percorso da imprenditore, dall’insurance alla ristorazione.

A tal riguardo, impossibile non chiudere con una riflessione indirizzata, appunto, al comparto assicurativo: “Come agenzia Unipol/Sai abbiamo affrontato in questi anni un fondamentale percorso e processo di riorganizzazione, e di crescita. Personalmente seguo da vicino il comparto aziende, e le convenzioni con enti, ordini professionali, rappresentanze sindacali e attività produttive e sociali del territorio. In una fase come quella che stiamo attraversando è fondamentale trasmettere al mondo produttivo e d’impresa segnali di positività e fiducia, e offrire, anche dal nostro osservatorio assicurativo, tutto il supporto necessario per soluzioni di protezione che consentano agli imprenditori, ai professionisti e a tutti i loro dipendenti di affrontare il futuro con determinazione, ma anche avendo certezza e sicurezza. Nell’Alessandrino la voglia di ripartire, e di lasciarsi alle spalle quest’ultimo terribile biennio, è davvero tanta: e ci sono le condizioni per avviare una fase di grande trasformazione, e di nuovo sviluppo”.

 

 

Agriturismo Cascinotta
www.agricascinotta.it

mail
cascinotta@agricascinotta.it

Facebook
@agricascinotta

Telefono
+39 351 5608575

Instagram
@agricascinotta

Indirizzo
Agriturismo La Cascinotta
S.P. 245 – Oviglio (AL)

Orari
Aperto venerdì, sabato e domenica.
Telefonare per info e prenotazioni.