Progetto “Nuove (Ri)Generazioni Urbane”: la trasferta del gruppo di lavoro dei giovani di Alessandria a Trapani

print

Si è svolta nei giorni scorsi una delle azioni del progetto Nuove (Ri) Generazioni” – finanziato da ANCI nell’ambito del Bando “Sinergie” – di cui la Città di Alessandria è partner della Città di Trapani, ovvero la trasferta a Trapani di una rappresentanza del gruppo di lavoro alessandrino coinvolto nel progetto.

Il progetto vede l’Amministrazione Comunale di Alessandria in una twin-partnership con Trapani (Ente capofila) che ha individuato proprio Alessandria quale Comune cedente buone prassi, amministrative e operative, evidenziate nel progetto “Nuove Ri Generazioni Urbane”, precedentemente realizzato con ANCI.

In questo ambito, con l’attivazione di percorsi di progettazione partecipata, protagonismo giovanile e sostenibilità ambientale, erano stati realizzati importanti interventi di ristrutturazione e rigenerazione urbana come il Centro Giovani Pittaluga e, presso, il Parco Carrà, il rifacimento del campo da basket, di calcetto e parte della pista da skate.

Con il progetto attuale c’è la possibilità di continuare in questa direzione, ovvero di valorizzare le idee dei giovani, partendo proprio dai loro bisogni, suggerimenti e proposte, per processi di rigenerazione urbana, e continuare ad investire nel Parco Carrà quale luogo particolarmente significativo della Città, crocevia di gruppi, interessi e attività, sia in termini di nuove installazioni e strutture, sia di valorizzazione delle attività e delle relazioni al suo interno che si possono costruire e sostenere.

Al viaggio a Trapani hanno partecipato alcuni giovani del gruppo “Skate Park” che – con il tutoraggio della associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria – hanno preso parte a un percorso di progettazione partecipata condotto dalla stessa associazione che li ha portati ad elaborare un vero e proprio progetto di ricostruzione della pista da skate.

Insieme a loro, hanno preso parte alla recente “trasferta” a Trapani anche alcuni dei giovani beneficiari – selezionati con bando tra maggio e giugno – che, seppure con ruoli diversi, contribuiscono alle azioni di progetto volte a valorizzare tutto il Parco Carrà e il progetto stesso quali, ad esempio, la somministrazione di questionari rivolti ai frequentatori del parco, la creazione di reti tra diversi gruppi e organizzazione di iniziative, il potenziamento del Parco “Primo Sport” dedicato ai più piccoli, la comunicazione più agile e mirata sul progetto stesso mediante l’utilizzo dei social…

I giovani alessandrini, accompagnati a Trapani da un funzionario del Servizio Comunale Giovani e Minori e dalle tutor dell’associazione Cultura e Sviluppo, sono stati ricevuti dal Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida e dall’Assessore Andreana Patti a Palazzo D’Alì, sede della Città di Trapani.

L’evento ha consentito alla delegazione dei giovani alessandrini di incontrare i loro omologhi trapanesi e con loro di visitare i luoghi della loro (ri)generazione; infine, hanno partecipato ad un incontro serale aperto alla Cittadinanza trapanese in cui entrambe le compagini hanno potuto parlare di come hanno declinato nelle proprie realtà il progetto di cui sono partner.

Accanto a queste attività non sono mancati momenti informali in cui i ragazzi hanno potuto conoscersi meglio reciprocamente e conoscere Trapani e le sue bellezze.

Per la metà del prossimo mese di ottobre è attesa la visita ad Alessandria della delegazione trapanese: un incontro per il quale sia gli uffici comunali che i giovani coinvolti stanno assiduamente nel progetto lavorando per assicurare la migliore accoglienza ad un gruppo di lavoro davvero entusiasta e coinvolto nelle azioni progettuali.

«L’impianto progettuale di “Nuove (Ri) Generazioni” – sottolinea l’Assessore comunale alle Politiche Giovanili di Alessandria, Cherima Fteitafonda la propria efficacia sul fatto che punta e scommette sui giovani quali i veri “protagonisti” impegnati a realizzare – con la creatività e la passione che contraddistingue le giovani generazioni – le nuove idee necessarie per una credibile rigenerazione dei nostri “spazi urbani”.

A questo riguardo, insieme al Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sono convinta che la formula del partenariato che collega l’esperienza dei giovani della nostra Città con quelli della Città di Trapani sappia sempre più fare emergere, focalizzare e veicolare ulteriori occasioni di collaborazione e di scambio.

Da questo punto di vista, Alessandria guarda con particolare interesse anche alla prossima visita di metà ottobre della delegazione di Trapani nel nostro contesto locale: un’occasione in cui, quali nostri graditissimi Ospiti, avremo certamente modo di conoscerci meglio personalmente e di trovare utili elementi per proseguire lo scambio, il confronto e la condivisione progettuale a favore dei giovani delle nostre comunità».