Comitato No-Biogas Valmadonna su Assemblea pubblica di Ravano Power: “E’ solo messinscena inopportuna”

print

La Società che ha presentato il progetto di impianto di Biogas a Valmadonna ha convocato per lunedì 26 luglio una non meglio precisata “Assemblea pubblica”.

Riteniamo si tratti una iniziativa del tutto inopportuna, visto che proprio in questi giorni si sta concludendo la verifica della compatibilità alla legge del progetto, ma soprattutto fuori tempo massimo. Sarebbe stato certamente un buon esempio di democrazia partecipativa coinvolgere la Cittadinanza prima della presentazione del progetto.

Ora, invece, dopo aver incassato i pareri negativi di tutte le amministrazioni coinvolte, l’iniziativa della Società assume i contorni di una messinscena dal chiaro intento strumentale.

È evidente infatti il tentativo di condizionare la Provincia che si dovrà pronunziare a breve: se i presupposti tecnici e giuridici del progetto sono inconsistenti, meglio cercare con un espediente comunicativo di distogliere l’attenzione dalle insanabili lacune di un progetto approssimativo, pericoloso e non emendabile – quali che siano dimensioni e portata dell’impianto – come emerso dalle risultanze della conferenza dei servizi.

Il Comitato NO-BIOGAS ha evidenziato nella sede appropriata, vale a dire il procedimento, le solide ragioni a fondamento del NO, nella certezza che le amministrazioni sapranno svolgere con serietà, serenità ed imparzialità il proprio compito, nel rigoroso rispetto della legge.

Il Comitato NO-BIOGAS Valmadonna