Acqui Terme, Grace Quaranta sabato sera ad Archi’n Rock

print

Grace Quaranta è un’artista dotata di una voce graffiante e sensuale, dal forte background musicale costruito con “sangue, sudore e lacrime” in una lunga gavetta “live” intorno al mondo passando anche dal Jazz Festival di Nizza (duettando con John Ellison), il Porretta Soul Festival (in due diverse occasioni con Andrea Mingardi e con una propria formazione), il Blues in Las Vegas, alcuni fra i maggiori blues festival italiani, un’esibizione passata agli annali in occasione del matrimonio del Maestro Luciano Pavarotti, dove ha intrattenuto una platea d’eccezione duettando, fra gli altri, con Bono Vox e The Edge del mitico gruppo U2. Premiata dal web con un’impressionante visibilità che ha portato i suoi video ad essere apprezzati e condivisi in tutto il mondo, superando ampiamente i quattordici milioni di visualizzazioni.

Un’imponente presenza scenica costituita da sense of humor, grinta, una struggente carica emotiva e, soprattutto, una straordinaria voce nera dall’impressionante estensione fanno di lei un personaggio capace di catturare anche il pubblico più distratto e di trascinarlo in quel leggendario immaginario fatto di blues, soul e rock.

Un immaginario dal quale la cantante, collocabile ai vertici del panorama europeo, propone le canzoni più amate, più sentite, prodigandosi in un live esplosivo con interpretazioni proprie di chi questa musica ce l’ha nell’anima.

Ad accompagnarla, la sua band storica, i 40 Shades of Blues: alla batteria Fabio Minelli, al basso Roberto Re, alla chitarra Stefano Bergonzi, con una new entry all’organo hammond e tastiere, il fenomenale Marco Rizzi, ed un ospite eccezionale alla chitarra, lo strepitoso Alessandro Balladore.