Comune di Alessandria, in arrivo la Tassa Rifiuti

 Il Comune di Alessandria, in questi giorni, sta inviando a tutti i cittadini gli avvisi di pagamento relativi alla Tassa Rifiuti (TARI) anno 2021 con le prime due rate in acconto, sulla base delle tariffe 2020 che sono state approvate con delibera di consiglio comunale  n.60 del 17/8/2020, e la terza rata a saldo, sulla base delle tariffe 2021 approvate con delibera di consiglio comunale  n.47 del 27/4/2021.

Il pagamento potrà essere effettuato in unica soluzione, con scadenza 31 Maggio 2021, o in alternativa, in tre rate con le seguenti scadenze:

 

Prima rata:                                         31 maggio 2021

Seconda rata:                                    15 settembre 2021

Terza rata a saldo:                             15 dicembre 2021

 

Si informa inoltre che nell’avviso di pagamento TARI 2021, che sta per essere ricevuto, è già inserito il contributo COVID-19 (riduzione pari al 23% della parte variabile), destinato dall’Amministrazione Comunale con atto n.114 del 6/5/2021, a tutti gli esercizi che, in base ai diversi decreti emanati, sono stati obbligati alla chiusura dell’attività principale a seguito dell’emergenza sanitaria.

Qualora la ricezione dell’avviso avvenga in prossimità oppure oltre il 31 maggio, il pagamento del medesimo si intende regolare se effettuato entro e non oltre 15 giorni dall’effettivo ricevimento.

Per qualsiasi comunicazione è possibile rivolgersi al Consorzio di Bacino Alessandrino, via Plana n.18, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 (il martedì, giovedì e sabato l’ufficio è chiuso al pubblico), al numero di telefono 0131-236476.

Il Consorzio di Bacino, sito in via Plana n.18, può essere inoltre contattato:

 

Il pagamento può essere effettuato presso:

  • gli sportelli di qualsiasi agenzia di Poste Italiane sull’intero territorio nazionale;
  • gli sportelli di qualsiasi Banca sull’intero territorio nazionale;
  • gli sportelli automatici Bancomat delle banche;
  • le tabaccherie abilitate;
  • le ricevitorie abilitate SISAL, Lottomatica e degli ulteriori istituti di pagamento autorizzati;
  • on-line utilizzando il servizio di Home Banking messo a disposizione dalle Banche.

 

Si precisa che:

  • per le utenze domestiche si tiene conto del nucleo famigliare risultante dall’anagrafe al 1°gennaio di ogni anno;
  • i soggetti che si trovano in condizioni di disagio, con un indicatore ISEE da €0 a €8.000,00, possono ottenere una riduzione che va dal 10% al 60% presentando apposita richiesta entro la scadenza dell’ultima rata.