Tortona, in corso intervento di efficientamento energetico nelle case ATC di via Brighenti

Nei giorni scorsi a Tortona è stato presentato il progetto di efficientamento energetico che riguarderà il condominio di via Brighenti (civici 5-7-9-11-13-15) proprietà di ATC Piemonte Sud, finanziato da un contributo regionale, derivante da fondi europei, per la riduzione dei consumi energetici nel settore dell’edilizia abitativa.

Gli interventi, già in corso, riguardano, la realizzazione dell’isolamento termico dell’involucro edilizio e la sostituzione dei serramenti, il sistema di distribuzione calore e acqua sanitaria, la sostituzione della caldaia tradizionale con pompe di calore e installazione impianto di captazione dell’energia termica solare, impianto di produzione energetica da fotovoltaico, sostituzione dei punti luce delle parti comuni. Gli obiettivi dell’intervento sono la sostenibilità economica con il contenimento dei consumi energetici, la sostenibilità ambientale con la riduzione degli inquinanti in atmosfera e l’abbandono del gas metano sia per il riscaldamento che per la cucina, dove saranno installati sistemi ad induzione elettrica del calore. L’edificio, attualmente in classe energetica D, passerà in questo modo alla classe A4. Complessivamente l’intervento ha un costo di circa 1.400.000 euro finanziati per circa 1.250.000 euro da contributo della Regione Piemonte e per circa 156.000 euro da fondi propri di ATC.

L’Azienda Territoriale della casa garantirà anche un contributo di 7.450 euro per la sostituzione degli elettrodomestici nelle cucine, il 49% del costo totale; il Comune di Tortona, tramite la collaborazione con il “Mercato della Solidarietà” contribuirà, su base ISEE, al resto della spesa insieme a Ma.Gi.Ca. Ferramenta di Tortona, sponsor dell’iniziativa; soltanto un 20% circa resterà a carico degli inquilini.

Si tratta di una iniziativa importante da parte di ATC – ha dichiarato Mario Galvani Assessore alle Politiche della casa del Comune di Tortona – che consentirà di modernizzare l’edificio ottenendo un notevole risparmio in termini di costi, con un significativo beneficio ambientale. Il Comune si è fatto avanti per sostenere le spese rimaste a carico dei residenti: ancora una volta dobbiamo ringraziare il Mercato della Solidarietà che in questi mesi è stato uno strumento indispensabile per fare fronte all’emergenza sociale in città, e lo sponsor Ma.Gi.Ca. Ferramenta che si è messo a disposizione per aiutarci a completare un progetto davvero strategico, il primo del genere nell’ambito dell’edilizia popolare in città”.