Casale Monferrato, si aprono venerdì le iscrizioni ai Centri estivi

Copia di Un autunno ricco di eventi per la Ludoteca di Alessandria 7Si aprono venerdì 3 luglio a Casale Monferrato le iscrizioni per i Centri estivi dei Nidi d’infanzia comunali 2020, che si svolgeranno dal 13 al 31 luglio dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 16,30.

«Dopo l’organizzazione dei centri estivi per le scuole d’infanzia e primarie – ha spiegato l’assessore Luca Novellisiamo riusciti, grazie all’impegno degli uffici, a garantire alle famiglie un servizio molto importante come i centri estivi per i bambini da 0 a 3 anni. Un aiuto concreto per favorire una migliore conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei genitori e al contempo provare a garantire occasioni di svago e aggregazione per i minori, tra i più penalizzati in questo periodo di isolamento».

I centri estivi saranno aperti a 35 bambini (20 saranno al Nido del Valentino e 15 a Porta Milano) che erano regolarmente iscritti ai nidi al 21 febbraio 2020, con le seguenti priorità di accesso:

  • Bambini disabili;
  • Bambini appartenenti a nuclei monogenitoriali, con genitore lavoratore, senza possibilità di smartworking, senza rete familiare di supporto;
  • Bambini con genitori entrambi lavoratori, di cui almeno uno nell’ambito sanitario o delle forze dell’ordine;
  • Bambini con genitori entrambe lavoratori, senza possibilità di smartworking e senza rete familiare di supporto.

Chi fosse interessato potrà far domanda inviando all’e-mail nidi@comune.casale-monferrato.al.it la documentazione richiesta alla pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/CentriEstivi2020. Le istante si possono inviare entro le ore 13,00 di mercoledì 8 luglio.

«In questa fase – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldistiamo riattivando, con uno sforzo elevato, i servizi per i cittadini e le famiglie. Come Amministrazione lavoriamo con attenzione per seguire le linee guida per il contenimento del Covid, attuando specifici protocolli che garantiscano la salute dei bambini, degli operatori e delle famiglie: protocolli che saranno seguiti scrupolosamente anche per i centri estivi dei nidi».