Prevenzione Serena: lo screening oncologico di prevenzione mammaria della Asl procede grazie alla Fondazione CrAl

Prevenzione Serena è il programma regionale di screening dei tumori e come tale offre un percorso gratuito di diagnosi precoce del tumore mammario a tutte le donne residenti o domiciliate nella nostra ASL AL.

A ogni donna compresa nella fascia d’età 45-74 anni, è offerta la possibilità di essere sottoposta periodicamente a una mammografia (1° livello dello screening) anche in assenza di sintomi clinici.

L’esame mammografico è esaminato separatamente, da due radiologi per ridurre al minimo il rischio di errore.

Ad Alessandria, nei locali dell’ASL di spalto Marengo n. 35, è attivo il Centro di Screening Mammografico. Il Centro è dotato di attrezzature tecnologicamente avanzate, che consentono di eseguire la mammografia di 1°livello a un numero elevato di donne del nostro territorio (circa 7.500/anno).

Nei casi in cui la mammografia abbia riscontrato esiti positivi o anche solo dubbi, è necessario eseguire ulteriori accertamenti, cosiddetti di “2° livello”, quali l’ecografia mammaria e il mammotome. Quest’ultimo permette di eseguire una agobiopsia controllata dal computer, la quale consente di prelevare campioni di tessuto mammario da sottoporre a esame istologico, anche in assenza di noduli clinicamente rilevabili.

Si arriva in questi casi a diagnosticare tumori mammari di piccolissime dimensioni (in fase pre-clinica) che possono essere trattati precocemente e consentire la guarigione completa della malattia.

Anche nel 2019, come negli anni precedenti, questa preziosa attività di prevenzione è stata garantita grazie al contributo che la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha elargito nella misura di 20.000 euro, a copertura di una parte dei costi sostenuti.

Il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria concorre a implementare l’attività dello screening mammario, soprattutto nella fase di 2° livello, in cui si lavora in stretta collaborazione tra ASL AL e Azienda Ospedaliera alessandrina. Tale collaborazione sarà prossimamente implementata, anche grazie al contributo essenziale offerto dalla Fondazione, che continua a dimostrare grande attenzione nei riguardi della salute dei cittadini di Alessandria.