Sabato il Gruppo Scout Alessandria 3 presenta lo spettacolo “Die Mauer – Il Muro” all’Auditorium di San Baudolino

print

Quando si pensa agli Scout vengono a mente immagini di persone che vivono intensamente il contatto con la natura, che sanno fare animazione coinvolgendo dai bambini fino ai giovani-adulti, che sanno vivere la dimensione del gruppo e della comunità mettendosi in gioco e sapendo dare un senso forte e impegnativo alla parola “servizio”.

Se tutto ciò è vero e riguarda anche il gruppo Scout Alessandria 3 (con sede al Cristo presso la Parrocchia San Baudolino), meno immediato è cogliere la profonda azione di carattere riflessivo ed educativo che viene svolta durante l’anno da ciascuno Scout per rendersi consapevole di cosa significhi vivere responsabilmente l’essere “cittadino del mondo”.

Proprio questo aspetto è alla base della proposta in programma sabato 18 gennaio 2020 alle ore 20.30 presso l’Auditorium San Baudolino (via Bonardi 13 – Alessandria). Si tratta di uno spettacolo che si pone a conclusione di un percorso di approfondimento che gli Scout di Alessandria 3 (in particolare il Clan “Croce del Sud”) hanno compiuto durante gli ultimi dodici mesi per comprendere al meglio la vicenda del Muro di Berlino,  all’interno di un ragionamento su quali siano oggi i muri ancora esistenti, sia a livello “fisico” che a livello “idelologico”.

Lo spettacolo “Die Mauer – Il Muro” è sembrato molto appropriato come evento conclusivo di questo percorso: uno spettacolo da proporre non solo all’interno del gruppo Scout ma all’intera cittadinanza.

Gli interpreti Marco Cortesi e Mara Moschini ( www.marco-cortesi.com ) – sono particolarmente performanti e offrono una riflessione basata su reali testimonianze frutto di un’inchiesta giornalistica sul campo e su testimonianze di persone che direttamente hanno vissuto il dramma del Muro di Berlino e, con la loro determinazione e tenacia, hanno avuto il coraggio di “sfidarlo” e di farlo cadere (sia in senso fisico che in senso morale).

È stata una delle barriere più invalicabili e letali che l’essere umano abbia mai conosciuto in grado di tenere divisa una città per 28 anni e provocare la morte di centinaia persone.

Lo spettacolo “Die Mauer – Il Muro” porta in scena l’anelito alla libertà e al rispetto dei diritti umani a partire da una storia, quella del Muro di Berlino, che parla di violenza e dittature, ma allo stesso tempo del destino di migliaia di persone che decisero di scavalcare una barriera ingiusta e ignobile per conquistare il diritto di essere semplicemente “liberi”.

L’ingresso all’evento prevede un contributo di euro 8 a persona e per informazioni e prenotazioni il recapito di riferimento del Gruppo Scout Alessandria 3 è 335 6047963.

Lo spettacolo teatrale “Il Muro – Die Mauer” è patrocinato dal prestigioso Progetto Europeo ATRIUM del Consiglio d’Europa che si propone di valorizzare il “patrimonio scomodo” del continente europeo con particolare attenzione alla memoria delle vicende più importanti della Storia Moderna e Contemporanea.

Per la rappresentazione del 18 gennaio ad Alessandria, lo spettacolo si avvale del sostegno del
CSVAA-Centro Servizi Volontariato Asti e Alessandria.

 

Gli Interpreti

 

Marco Cortesi è attore e regista. Diplomato presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, sviluppa la sua produzione teatrale come attore monologante di teatro civile alternando il lavoro come autore e attore in tv (con il programma “Testimoni” per Rai Storia da lui ideato e interpretato). Tra i suoi lavori teatrali, nati da un’attenta indagine d’inchiesta, “Le donne di Pola”, monologo sulla Guerra nella Ex- Jugoslavia con oltre 350 repliche, un libro ed un DVD, “L’Esecutore”, un documentario-teatrale in formato Libro+DVD sull’ultimo boia di Francia, scritto da Paolo Cortesi e liberamente ispirato ad una storia vera (Infinito Edizioni) e “La Scelta”, quattro storie vere dal conflitto di Bosnia ora un libro+DVD per Edizioni Erickson. Il suo ultimo lavoro: “Rwanda”, spettacolo-inchiesta sulle vicende del genocidio rwandese, ora un film per il cinema presentato alla 75° Mostra del Cinema di Venezia in accordo con Le Giornate degli Autori.

 

Fin da giovanissima Mara Moschini si dedica al mondo del teatro e del musical. Ha partecipato in qualità di attrice al programma TV “Testimoni” in onda su Rai Storia. E’ coautrice e interprete degli spettacoli e dei film-documentari prodotti da MC – Teatro Civile; tra questi: “La Scelta”, ora disponibile in formato Libro+DVD (Edizioni Erickson), il film-documentario liberamente ispirato ad una storia vera “L’Esecutore” sulle memorie dell’ultimo boia di Francia, edito da Infinito Edizioni in formato Libro+DVD. Firma inoltre la regia dello spettacolo di teatro civile e narrazione “Rwanda” in collaborazione con Marco Cortesi. È co-sceneggiatrice e interprete della versione cinematografica dello spettacolo “Rwanda”.