Caritas Alessandria: Nella III Giornata Mondiale dei Poveri inaugurato il nuovo servizio “Docce e Lavanderia”

print

Domenica 17 novembre, in occasione della III Giornata Mondiale dei Poveri, il cortile di Caritas, in via delle Orfanelle ad Alessandria, si è aperto per una giornata di incontro e condivisione.
Dopo una bella colazione, resa possibile grazie ai volontari delle due comunità parrocchiali di Valmadonna e Orti e delle Conferenze di San Vincenzo e dei gruppi di volontariato vincenziano -, si è svolta, in San Rocco, la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Monsignor Guido Gallese.
Facendo riferimento alla sua precedente esperienza genovese il Vescovo ha ricordato il quotidiano servizio con i giovani ai poveri, in particolare con la mensa, e di come questi siano stati per lui testimoni dello stupore dei doni di Dio.

Si è svolta al termine della celebrazione l’inaugurazione – alla presenza del Vescovo e dell’Assessore ai Servizi Educativi del Comune di Alessandria, Silvia Straneo – del nuovo spazio “Docce e Lavanderia”, rivolto a tutti gli uomini e le donne che pur non usufruendo dell’ospitalità notturna hanno necessità di un luogo in cui provvedere alla propria igiene personale.
Il servizio – avviato inizialmente all’interno del dormitorio maschile – è stato trasferito in uno spazio più funzionale – più vicino all’ambulatorio medico ed al guardaroba, nel cortile di via delle Orfanelle -, e completamente rinnovato grazie al sostegno del Gruppo di Alessandria “Domenico Arnoldi” dell’Associazione Nazionale Alpini e di Fondazione SociAL.


“Grazie al contributo dei nostri sostenitori – ha detto il Direttore di Caritas Alessandria, Giampaolo Mortara – Siamo riusciti a recuperare questa struttura, di proprietà della Diocesi di Alessandria, andando a completare i servizi con cui tendiamo la mano ai più fragili. Due anni fa avevamo inaugurato l’ambulatorio medico “Nessuno Escluso” e oggi, in occasione della III Giornata Mondiale dei Poveri rispondiamo all’esortazione di Papa Francesco “La speranza dei poveri non sia mai delusa” con questo Segno”.
L’accesso alla struttura, dotata di 2 box doccia e di lavatrice ed asciugatrice, avviene previo colloquio presso il Centro di Ascolto. Si occupa dell’accoglienza degli ospiti e della verifica del corretto funzionamento della struttura, un operatore.
Nel corso del 2018, nella precedente sede del servizio in via Mazzini, sono state offerte 563 docce e sono state fatte 77 lavatrici.

La giornata, nel corso della quale sono stati aperti sia l’ambulatorio medico “Nessuno Escluso” – con medici specialisti a disposizione e la possibilità di effettuare la vaccinazione antinfluenzale – che il “Guardaroba”, si è conclusa con il pranzo insieme, l’animazione dei giovani dell’Oratorio San Rocco e la distribuzione dei doni confezionati da Sie Onlus e dalle famiglie e dai ragazzi delle parrocchie di Frascaro e Gamalero.
Il pranzo è stato preparato dallo chef, Riccardo Brero, aiutato dallo staff della Ristorazione Sociale e dagli studenti del Ciofs di Alessandria e dalle volontarie che abitualmente servono il pranzo presso la “Tavola Amica”.