La Casa delle Donne di Alessandria riapre nel week-end con la seconda edizione di “MIA. Un altro genere di arte”

Dopo la pausa estiva riprendono le attività alla Casa delle Donne. Sabato 21 e domenica 22 settembre torna, infatti, la due giorni di installazioni e performance artistiche “MIA”.   
“Crediamo che la possibilità di ridefinire i rapporti tra i generi e di rompere le relazioni di forza che regolano i rapporti sociali passi prima di tutto da un profondo cambiamento culturale – dicono le attiviste di Non Una di Meno Alessandria – Per questo, abbiamo deciso di riaprire dopo la pausa estiva  con la seconda edizione della due giorni dedicata a mostre, laboratori, danza, musica e teatro che prova a promuovere e diffondere “Un altro genere di arte” e a parlare alla città con i linguaggi dell’arte nelle sue diverse forme”.
Nel corso della due giorni l’ex asilo del Monserrato ospiterà le opere di Eseniya Lanskaya, il progetto grafico “Pesci a pezzi”, uno spazio live serigafia a cura di Poliparte ed una parte del cortile sarà dedicata a tele, pennelli e colori che potranno essere utilizzati per lasciare un’opera in dono alla Casa da tutte le artiste e gli artisti che lo vorranno.
“Sabato 21 renderemo omaggio, accompagnate dalla Kiki House of Savoia – spiegano dalla Casa – alla ball culture ed al voguing, stile di danza contemporanea nato negli anni ’60 ed evolutosi negli anni ’80 all’interno della comunità gay, trans* e queer afroamericana e latino-americana nei locali di Harlem a New York”.

La giornata sarà suddivisa in due momenti: la proiezione del documentario Paris is Burning al quale seguirà – dopo una pausa cena a base di farinata – la festa voguing con show della Kiki House of Savoia e dj set di Marco Hack.

Nel pomeriggio di domenica 22 spazio ai più piccoli, con il laboratorio artistico “piccolo blu e piccolo giallo”, storia semplice e commovente di un’amicizia che supera le differenze e abbatte i pregiudizi.
Alle 19 concerto de I Cervicals a cui seguiranno le letture senza censura sull’adolescenza a cura di Elena Forlino e Davide Fabbrocino.
PROGRAMMA
SABATO 21
ore 16.00 – apertura / spazio live painting / live serigrafia a cura di Poliparte
ore 17.00 – proiezione documentario “Paris is Burning” + dibattito
ore 18.30 – apertura farinata
ore 21.30 – festa voguing con show della Kiki House of Savoia + dj set Marco Hack

DOMENICA 22
ore 15.00 – apertura  / live serigrafia a cura di Poliparte
ore 16.00 – laboratorio bimbi “piccolo blu e piccolo giallo”
ore 18.30 – apertura farinata
ore 19.00 – I Cervicals in concerto
ore 21.00 – Burned Child, letture senza censura sull’adolescenza a cura di Elena Forlins Forlino e Davide Fabbrocino

ESPOSIZIONI PERMANENTI
Mostra “L’oceano della coscienza” di Eseniya Lanskaya Art con presenza dell’artista
Mostra “Pesci_a_pezzi” di Chiara Monty Trivellato con presenza dell’artista
Mostra fotografica “Un anno di Casa”

Ingresso gratuito