Acqui Terme, lavori in corso nell’area giochi in zona San Defendente

print

Sono partiti da alcuni giorni ad Acqui Terme i lavori per la risistemazione dell’area giochi per bambini di San Defendente, che si concluderanno entro l’inizio di settembre. I giochi erano da molti anni non più utilizzabili per ragioni di sicurezza.

Un lavoro per la città e per la comunità che, a seguito degli interventi di manutenzione e ristrutturazione, potranno godere di un nuovo impianto composto da due nuove altalene, un nuovo castello con scivolo, tre giochi a molla e il vecchio castello a scivolo riparato. Rinascerà così un punto di ritrovo in città che ha anche l’obiettivo di valorizzare un zona centrale per Acqui Terme, luogo d’incontro naturale essendo contestualmente vicino alla parrocchia “Cristo Redentore”.

L’intervento dell’area, che si sviluppa su circa 500 metri quadrati, è stati affidato alla ditta “Gioco Arredo Service Srl”, che si è resa disponibile alla fornitura, alla posa delle attrezzature, alla rimozione dei giochi esistenti e alla realizzazione di tutte le opere edili previsionali necessarie per poter preparare adeguatamente l’area.

Attraverso la risistemazione dello spazio giochi si elimineranno una parte dei vecchi e pericolosi blocchi di cemento presenti nel terreno, che saranno sostituiti con una pavimentazione antitrauma in ghiaino pisello, materiale sicuro, molto protettivo e durevole, che rispetta le nuove norme di sicurezza UNI EN-1176:2018.

«I bambini della zona San Defendente – dichiara l’assessore all’Ambiente Maurizio Giannettopotranno tornare a trascorrere momenti di svago in un’area rinnovata accogliente e sicura. La situazione non era più sostenibile da lungo tempo, l’area era stata abbandonata a se stessa. La scelta è stata quella di valorizzare questo spazio gioco, partendo dalla realizzazione della pavimentazione di sicurezza, ma anche con la sistemazione di nuove attrezzature ludiche. Ci siamo impegnati a ridare alla città un’area che permetterà di migliorare la vivibilità del quartiere e spero che ci sia l’impegno di tutti per conservare nel modo migliore questo spazio che deve essere visto come un bene di cui dobbiamo come comunità prenderci cura. Questo intervento che abbiamo predisposto è un tassello importante per immaginare la nostra città rivolta al proprio futuro e non vedo l’ora che i lavori terminino per vedere ripopolata questa zona di allegria e gioia per i nostri figli».