Cuspo Rugby: entusiasmo per la vittoria dei seniores. Black Herons divertono e convincono

Black Herons (under 16) vs Volvera Rugby ASD

“E’ stata una delle partite più belle, per il gioco espresso”. Così Enrico Pizzorni, uno dei due coach degli Aironi Neri (insieme a Lorenzo Nosenzo) commenta a caldo le cinque mete (a due): “Abbiamo assistito a molto più gioco del solito, corale, a tratti anche divertente e spettacolare da vedere. Non ci sono stati individualismi ma è tutta la squadra ad aver contribuito al risultato complessivo”. Il cambio di ‘rotta’ si è quindi notato: “In allenamento abbiamo lavorato molto sull’atteggiamento mentale da seguire, sull’attenzione da recuperare e in generale sull’atteggiamento psicologico del gruppo”. Il risultato, appunto, si sono visti.

 

Under 14 vs Acqui Septebrium

Contro i ‘cugini’ dell’Acqui, al di là del risultato, si è visto buon gioco e voglia di riscatto rispetto alle prestazioni opache precedenti. 42-24 per gli acquesi, anche se il coach Alessandro Morello spende parole di elogio per i suoi: “Sebbene fossero fisicamente più dotati gli Aironi hanno giocato una buona partita e dimostrato di essersi lasciati alle spalle le brutte prestazioni precedenti”.

Domenica 7 aprile

Seniores CUSPO vs Valtanaro Rugby Asd

Su un campo di casa (Giarole) reso pesante dalla pioggia gli Aironi hanno lottato fino all’ultimo, ribaltando un risultato che nel primo tempo sembrava mettersi male. “Non abbiamo commesso errori stupidi”, commenta il coach Dario Piccinin, “Abbiamo voluto questa vittoria cambiando atteggiamento in corso di gara. È stata una partita combattuta, ma la vittoria è meritata”. Anche il supervisore tecnico Giancarlo Casarin commenta il 25 a 17 che scaldai cuori dei tifosi: “Abbiamo avuto voglia di vincere, è stata questa la differenza che ci ha portato al risultato positivo”.

Anche il Segretario Generale del CUSPO, Alessio Giacomini, fa i complimenti alla squadra: “Sono estremamente sodisfatto: i ragazzi finalmente trovano la vittoria di fronte ad un pubblico nutrito che li ha incitati, nonostante la pioggia. Gioco corale, impegno e sacrificio sono le parole chiave della partita di oggi”.

Under 6, 8, 10, 12

Al concentramento di Avigliana i più piccoli della Rugby Academy si divertono – nonostante le defezioni – arrivando secondi nella giornata di incontri. Boris Morini commenta: “Tutti i ragazzi della U10 sono andati in meta, quindi è stata una bella giornata di sport, combattuto ma sportivamente leale”.
I ragazzi della U12 si sono uniti al Parrocchia Santa Rita ed hanno espresso buon gioco. “L’importante è la voglia di fare”, commenta coach Alessandro Morello. Menzione speciale alla giovane Teresa Di Tullio per l’innata grinta e combattività dimostrata in mezzo a tanti maschietti.

 

CUSPO e Zebre Rugby, si rinnova il gemellaggio con i campioni

 

PARMA – Con lo scambio di maglie e di un pallone autografato, sabato 6 aprile, è stato rinnovato il sodalizio tra Zebre Rugby Club – franchigia a gestione federale con sede a Parma – e CUSPO in seno al progetto “Zebre Family”, gemellaggio con le realtà più solide del territorio. I tesserati della sezione rugby del CUS Piemonte Orientale potranno beneficiare di momenti di gioco, formazione per dirigenti, tecnici, oltre a attività di co-marketing territoriale.

La collaborazione tra i club del Nord Italia e la franchigia federale passerà anche tramite una serie d’iniziative per la concreta e continua collaborazione tra le Zebre e le squadre della franchigia che prevederanno sinergie commerciali, vantaggi sull’acquisto di biglietti e abbonamenti per la prossima stagione 2018/19, la possibilità di visibilità permanente per i club allo Stadio Lanfranchi ed altri incontri dedicati a figure tecniche e manageriali da tenersi nella casa delle Zebre

La maglia della squadra CUSPO seniores – regalata sabato scorso – verrà infatti affissa nella nuova club house delle Zebre.

Nella foto Carlo Canna, mediano d’apertura di Zebre e Nazionale, Alessio Giacomini, Segretario Generale CUSPO, Maria Gabriella Chiapella, responsabile Marketing e Fundraising CUSPO e Andrea Dalledonne, CEO Zebre Rugby.