La farsa dei 5 Stelle sul Terzo Valico. E il sindacato….

Oggi siamo alla tragica farsa. Il movimento 5 stelle, paladino della difesa del territorio, contrario alla costruzione del terzo valico, oggi tentenna confuso. Il blocco dell’opera urlato, oggi viene disatteso. Incapaci di mettere in campo una politica di rottura, attendono l’analisi costi-benefici per prendere una decisione. Intanto sul nostro territorio, strangolato dal traffico pesante, circondato da terre da scavo con presenza di amianto, la gente vive quotidianamente il disagio.

Ma nel nome dello sviluppo, tutto si sacrifica, la qualità della vita, la qualità del lavoro.
Oggi i sindacati confederali, protestano per il pericolo di licenziamenti, perché si riattivino i lavori del terzo valico. Ci saremmo aspettati, più attenzione anche nel rapporto con i cittadini residenti nella zona. Attenzione alle molte inchieste che evidenziano i rapporti tra l’opera e malavita organizzata. Più attenzione alla salute di cittadini e lavoratori, anche se “i problemi arriveranno tra trenta anni”.

Noi sapevamo che il movimento 5 stelle era un bluff, che ha incantato cittadini e movimenti.
Noi pensavamo che il sindacato, fosse capace di un’azione più ampia e profonda.
La realtà, spesso, riserva grosse delusioni.

 

Giovanni Cirri
Segretario Provinciale Rifondazione Comunista