L’attualità del passato [Il Flessibile]

 CorriereAldi Dario B. Caruso

 

 

Trarre insegnamento da ciò che è stato.

Questo è quanto si predica nelle scuole, nelle chiese, nelle famiglie più oculate.

Poi un giorno prendi un cantautore – non uno qualsiasi – e ti accorgi che mezzo secolo fa c’eravamo già noi, così moderni e avveduti, così attuali e compassati come chi ha visto tutto.

In realtà chi oggi ci vede da fuori si rende conto che siamo fermi a mezzo secolo prima.

Leggo e rileggo le parole che ci ha lasciato Lucio Dalla; mi fanno proprio quell’effetto: di essere proiettati indietro nel tempo, di essere cresciuti nel corpo indossando però gli stessi abiti, non abbiamo avuto il tempo di cambiarci.

Eppure in cinquant’anni se ne fanno di cose, si può addirittura arrivare ad imbastire la Sagrada Familia.

In quei testi si parla di Anna e Marco, due ragazzi diversi fra loro, che nonostante la difficoltà di far incontrare le loro storie se ne vanno insieme senza clamori, tenendosi per mano.

Si parla di un viaggio promesso da una ragazza in vetrina, di un amore per lei che sboccia virtuale e che tale rimane poiché l’alternativa è il sogno di staccarla dal muro e portarla via.

Si parla di una Repubblica delle Banane dove gli americani espatriati nostalgicamente si trascinano nei vari locali spendendo i loro illeciti guadagni in solitudine, accompagnati da donnine e bicchieri di rum.

Si parla dell’anno che verrà, dell’auspicio che sarà migliore – lo dice anche la televisione – e della certezza che i miracoli finalmente si faranno. Certi che l’anno finirà e saremo pronti a sperare in quello venturo.

Leggo e rileggo le parole di quell’uomo venuto dal mare.

Il tempo è lì, fermo e sempre uguale a se stesso.

Noi lo attraversiamo convinti di procedere senza renderci conto che il passato è oggi.

 

 

7 Comments

  1. Lee and Larгy cheriѕhed theiг sixtһ birthday party.
    Despite the fact thɑt they have been twins, Mommy and
    Daddy ɑll tһe time made positive they each had a particular time.
    And ԝith their birthdaʏs coming in December, Mommү and Daddy also at ɑll times made sure their ƅirthdays
    had been partіculаr despite the fact that Christmаs was right across the corner.
    The celebratіon was so enjoyable with a cⅼown and cake and ѕongs and fantastic
    presents from their buddies and grandparents and uncle and aunts.
    It went by so fast but before they knew it, everyone had gone residence and it was time to cⅼean up and get гeady for bed.

  2. I’m impressed, I must say. Actually hardly ever do I encounter a weblog that’s both educative and entertaining, and let me tell you, you have hit the nail on the head. Your thought is excellent; the issue is something that not enough persons are talking intelligently about. I’m very pleased that I stumbled throughout this in my search for one thing relating to this.

  3. That is really interesting, You’re an overly professional blogger. I have joined your rss feed and stay up for looking for more of your magnificent post. Additionally, I have shared your website in my social networks!

  4. Thanks for another informative blog. Where else could I get that kind of information written in such an ideal way? I have a project that I’m just now working on, and I’ve been on the look out for such info.

  5. Woah! I’m really digging the template/theme of this blog. It’s simple, yet effective. A lot of times it’s very difficult to get that “perfect balance” between superb usability and visual appeal. I must say that you’ve done a excellent job with this. In addition, the blog loads very fast for me on Internet explorer. Exceptional Blog!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.