Impresa sociale ‘Con i Bambini’ e Fondazione CrAl: ecco i progetti finanziati ad Alessandria e provincia

L’impresa sociale ‘Con i Bambini’ costituita nel giugno 2016, con sede a Roma è una società senza scopo di lucro che ha per oggetto l’attuazione dei programmi del ‘Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile’ previsti dal protocollo d’Intesa stipulato nell’ aprile 2016 tra il presidente del Consiglio dei Ministri, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Presidente di Acri, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria (cui aderisce la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria).

Con il sostegno della Fondazione con il Sud, ente no profit privato nato dall’alleanza delle Fondazioni Bancarie Italiane, il mondo del Terzo Settore e del Volontariato, l’impresa sociale ‘Con i Bambini’ ha pubblicato i primi tre bandi dedicati a ‘Prima Infanzia 0-6 anni’, ‘Adolescenza 11-14 anni’,’ Nuove Generazioni 5-14 anni’

Sul territorio provinciale sono stati approvati e finanziati due bandi:

uno di cui il Comune di Alessandria è capofila dedicato alla Prima Infanzia 0-6 anni ed uno realizzato dalla Cooperativa ‘Semi di Senape’ nell’ambito del bando ‘nuove Generazioni 5-14’.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha fornito un importante contributo non solo in termini economici, partecipando con un finanziamento specifico destinato all’impresa sociale ‘Con i Bambini’, ma anche favorendo la conoscenza e le modalità di accesso ai contributi specifici con l’organizzazione di giornate informative per gli addetti ai lavori in modo da agevolare la partecipazione al bando e garantire la ricaduta economica dei fondi investiti sul territorio alessandrino.

“Fin dall’inizio – ha dichiarato Pier Angelo Taverna, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria – abbiamo fortemente creduto in questo progetto nazionale voluto dall’ACRI (Associazione delle Fondazioni e Casse di Risparmio Spa italiane) che ci ha permesso di affrontare il tema della povertà educativa, una condizione che impedisce a bambini e ragazzi di fruire di occasioni educative, formative e ricreative fondamentali per la loro crescita.

È una iniziativa di grande rilievo con il quale la nostra Fondazione ha aderito mettendo in campo notevoli risorse sul progetto nazionale, e realizzando una concreta attività di informazione e sensibilizzazione sul Fondo e sulle sue modalità di funzionamento, assicurando un supporto esterno ai soggetti del Terzo Settore e alle istituzioni pubbliche locali allo scopo di facilitare collaborazioni e produrre un capitale sociale destinato a rimanere vivo nella comunità indipendentemente dalla realizzazione delle proposte. L’obiettivo è stato raggiunto e sono ben due i progetti finanziati in provincia di Alessandria, per un importo complessivo di circa 1 milione di euro, una cifra considerevole che verrà utilizzata sul nostro territorio per contribuire a rimuovere ostacoli di natura economica, sociale e culturale che possono penalizzare i giovani provenienti dalle categorie più deboli. Ringrazio tutti coloro che, come noi, hanno creduto in questo progetto e rivolgo un sincero augurio di buon lavoro ai vincitori dei bandi che hanno dimostrato di saper progettare in modo innovativo con proposte di alto livello e grande valenza sociale, sono importanti i fondi ottenuti, ma è grandissima la soddisfazione per il risultato ottenuto da Semi di Senape che è riuscita a coordinare tanti soggetti e accompagnarli in un percorso che li ha portati vincenti alla meta”.

PROGETTO ALLEANZE EDUCATIVE: BAMBINI BENE COMUNE

Bando PRIMA INFANZIA 0-6

Progetto Alleanze Educative: Bambini bene Comune’ è il titolo del progetto realizzato dal Comune di Alessandria in collaborazione con diverse realtà territoriali: Comune di Novi ligure, Comune di Ovada, Comune di Tortona, ASL-AL, CISSACA, CISA Tortona, CSP Novi Ligure, CSS Ovada, associazione Don Angelo Campora, Cooperativa Semi di Senape, cooperativa Azimut, 5° Circolo di Alessandria, IC Bovio Cavour, IC1 e IC 3 Novi Ligure, IC A di Tortona, Università del Piemonte Orientale.
Il progetto è stato supportato dall’ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio IV – Ambito territoriale di Alessandria e Asti.
Gli ambiti di intervento sono stati rivolti alla fascia di età 0-6 con l’obiettivo di aumentare su tutto il territorio un’offerta qualificata e diversificata dei servizi educativi, con una particolare attenzione alle periferie e all’attivazione di nuovi servizi in grado di fornire risposte flessibili e diversificate a seconda del bisogno di spazi e tempi educativi di bambini e genitori.
Contestualmente obiettivo del progetto è la realizzazione di una formazione congiunta per gli operatori del settore educativo, sociale, sanitario, culturale e per le famiglie, al fine di garantire nuove sinergie professionali e maggiore qualità dei servizi.
L’importo complessivo del progetto che avrà una durata triennale ammonta a 458.640,00 euro di cui ne sono stati finanziati 412.000 euro.

Concretamente il progetto prevede la realizzazione di:
 feste ed eventi nei weekend, spettacoli, laboratori per piccoli con genitori e percorsi per genitori;
 attività di outdoor education con l’attivazione di spazi nella natura per promuovere la sostenibilità ambientale, laboratori a cielo aperto ludico-sportivi e sensoriali, scientifici e di esplorazione ;
 un piano formativo integrato interzonale per educatori e operatori sociali sanitari su arte, musica, autismo, psicomotricità, progettazione servizi educativi, outdoor education, rapporto con le famiglie, inclusione, integrazione socio culturale;
 un potenziamento delle condizioni di accesso alle strutture educative con il miglioramento della flessibilità degli orari e servizi ed iniziative da realizzarsi in tempo extrascolastico (integrazione retta centri estivi, personale di sostegno a bambini disabili, potenziamento personale educativo in periodi festivi);
 attivazione di buone pratiche di inclusione sociale (integrazione rette mensa scolastica, borse lavoro per madri in difficoltà, sostegno nuclei monogenitoriali, sostegno per attività educative 0-6, attivazione di Piani di Attivazione Sociale Sostenibile);
 sostegno alla genitorialità e conciliazione dei tempi delle famiglie (attivazione , per esempio, di centri per famiglie in raccordo con i servizi del territorio e con esperti);
 incremento della azioni a supporto della continuità educativa fra asilo nido e scuola per l’Infanzia;
 sviluppo pratiche di empowerment/protagonismo/coinvolgimento attivo (gruppi di mutuo auto aiuto tra genitori, mediazione culturale, ludobus itinerante in aree periferiche);
 tavolo di rete: coordinamento attività con i partner e regia del progetto.

“Si è trattato di un’azione di partenariato forte che ha coinvolto molteplici realtà territoriali con il Comune di Alessandria come ente capofila per la realizzazione di progetti di contrasto alla povertà educativa minorile – ha commentato il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -. Si tratta di un esempio bellissimo e virtuoso che nei prossimi anni dovrà porsi obiettivi sempre più ambiziosi. Il senso profondo e insostituibile di questo progetto è quello di una comunità solidale, costituita da tanti soggetti diversi che unita si è fatta carico della coesione della nostra collettività. Questo risultato non è il risultato del Comune di Alessandria, ma di un intero territorio che ha saputo fare squadra e si è proposto congiuntamente, con un medesimo obiettivo, che avrà ricadute sociali importanti, andando ad interagire proprio nel miglioramento delle condizioni di una delle fasce più deboli della nostra società”.

PROGETTO EXPLORA: Spazi e tempi per crescere – Semi di Senape società cooperativa sociale Bando NUOVE GENERAZIONI

“Explora: spazi e tempi per crescere” è stato ideato dalla Cooperativa sociale ‘Semi di Senape’ per garantire sostegno e prossimità ai bambini ed alle famiglie in situazioni di svantaggio o alle soglie della povertà, nell’ottica di promuovere il benessere e la crescita armonica dei minori ed il sostegno alle famiglie in contesti di fragilità. La cooperativa con i suoi partner ha voluto garantire un’offerta pluridirezionale rafforzando le opportunità formative grazie a spazi e tempi pensati e di qualità.
Il progetto si pone come obiettivo l’ampliamento delle proposte educative secondo un progetto di inclusione sociale in spazi educativi per il tempo libero che favoriscano un corretto stile di vita con risposte flessibile e diversificate in base agli spazi utilizzati.

Si intende, inoltre, promuovere l’apertura di un fondo sociale per il sostegno dello svantaggio economico e sociale per le attività extrascolastiche.
Sono state individuate nove macro azioni di intervento:
 la prevenzione del disagio sociale ed economico e la prevenzione delle povertà educative attraverso l’integrazione sociale e culturale con spazi e tempi extra scolastici per i bambini e le loro famiglie;
 il coinvolgimento degli istituti scolastici come attori principali nel sostegno ai minori e alle famiglie in sinergia con il terzo settore, per l’attivazione di programmi di “scuola aperta” al territorio;
 il sostegno a luoghi di aggregazione, inclusione e apprendimento fra pari in cui sperimentare modelli positivi di utilizzo del tempo libero attraverso una “pedagogia attiva”;
 interventi di rafforzamento del ruolo di tutti gli attori del processo educativo (genitori, insegnanti, operatori sociali) anche attraverso il potenziamento della formazione per promuovere un corretto e adeguato stile di vita (gruppi di mutuo aiuto, corsi di formazione ed incontri su cyberbullismo, prevenzione delle dipendenze);
 promozione delle attività extrascolastiche pomeridiane e in periodi di vacanza, volte a integrare percorsi di apprendimento curricolare nella scuola (Rete intergenerazionale, soggiorni estivi, outdoor education );
 sviluppo di competenze digitali ed utilizzo critico dei social media coinvolgendo tutta la comunità educante (insegnanti, genitori, operatori sociali);
 sostegno e servizi integrati per bambini disabili, BES e formazione per famiglie e insegnanti che hanno in cura minori affetti da diabete infantile (campagna di sensibilizzazione, formazione docenti, incontri conoscitivi per genitori);
 integrazione situazioni di svantaggio sociale (fondo sociale) per partecipazione ad attività sportive, ludico-ricreative, naturalistiche e all’aria aperta;
 rete di realtà educative, sportive e istituzionali si è cercato di coniugare tematiche come le nuove povertà educative e sociali con la promozione di corretti stili di vita, l’implementazione delle competenze di minori e adulti che di loro si occupano, la cura degli spazi, dei tempi e delle attività dedicate alle nuove generazioni.
I costi complessivi del progetto ammontano a 567.502,62 € di cui ne sono stati finanziati euro 540.000,00.

“La Cooperativa Semi di Senape come soggetto responsabile ha voluto porre al centro di ogni azione la persona per portare in provincia di Alessandria aspetti di innovazione e welfare che possano contrastate il tasso di povertà sociale ed educativa – ha dichiarato Elisa Brianni, legale rappresentante della Cooperativa-. Siamo orgogliose di rappresentare un partenariato, ben strutturato, composto da ben 27 realtà dislocate su tutto il territorio provinciale che hanno lavorato in perfetta sinergia, mettendo in campo una multidisciplinarietà di interventi di carattere sociale funzionali ai bisogni delle singole comunità. Il coinvolgimento di piccole e grandi imprese del privato sociale, dei Comuni della Provincia, dei Consorzi e le Asl del territorio ed un gran numero di Istituti Scolastici darà la possibilità di promuovere e garantire spazi ed attività educative ,riflessioni tematiche ed azioni concrete con l’ausilio di nuovi linguaggi e procedure. Siamo certe che, dato il gran numero di iniziative proposte, ci saranno evidenti ricadute sociali per il miglioramento della qualità dell’infanzia, dell’adolescenza e della genitorialità, sia da un punto di vista operativo, sia di formazione ed informazione.”

L’impresa sociale ‘Con i Bambini’ ha pubblicato i primi tre bandi (Prima Infanzia 0-6 anni, Adolescenza 11-14 anni, Nuove Generazioni 5-14 anni) e approvato 80 progetti per la prima infanzia, 86 relativi al Bando Adolescenza e 83 con il Bando Nuove Generazioni. Ad oggi, sono stati sostenuti 249 progetti con un contribuito pari a 202 milioni di euro, su 360 previsti dal Fondo, che coinvolgeranno 480.000 minori e 27.500 organizzazioni tra Terzo settore, mondo della scuola ed enti pubblici.

“Con i Bambini” impresa sociale srl è interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD, ente non profit privato nato undici anni fa dall’alleanza tra le Fondazioni di origine bancaria e il mondo del Terzo settore e del volontariato per favorire lo sviluppo del Mezzogiorno attraverso la promozione di percorsi di coesione sociale e sostenendo buone pratiche di rete.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.