Realizzato il marchio per promuovere la ciclopedonale 99 Tortona Viguzzolo

“Caf
Alegas
Cgil
“Sbloccacantieri”

E’ stata soprannominata la “99”, è la pista ciclopedonale voluta dal Comitato Smart Land che potrebbe unire Tortona a Viguzzolo. Questo sarebbe solo il primo tassello di un puzzle che, una volta terminato, vedrà la completa realizzazione della rete ciclabile dei “Colli di Coppi”.

Per adesso è pronto il progetto dettagliato del primo tratto di 5 chilometri, tra la Stazione ferroviaria di Tortona e l’abitato di Viguzzolo. Venerdì 23 marzo, il progetto, sarà al vaglio della Regione Piemonte per il Bando “Percorsi Ciclabili Sicuri”.

Questa importante infrastruttura, che potrebbe cambiare in meglio le modalità di spostamento dei tortonesi, è stata fortemente voluta dal basso. Nella primavera del 2016 ben due gruppi spontanei di cittadini incominciarono a discuterne su facebook, dando il via ad una raccolta firme e organizzando un Flash Mob alla Pieve di Viguzzolo (#Vigu18 del 18 settembre di quell’anno).

Da allora sono incominciati gli incontri con le istituzioni, dapprima il Comune di Tortona, poi quello di Viguzzolo e, infine, la Provincia di Alessandria, incontrata incontrati singolarmente diverse volte e poi in un incontro comune in cui fu decisa la strategia da adottare per aumentare le probabilità di successo.

Il progetto sarà presentato, insieme a tutti gli altri progetti di zona, dalla Provincia di Alessandria. Sembra che l’area tortonese non sia l’unica in provincia ad essersi accorta della importante possibilità che offrono le piste ciclabili. In altri paesi europei, in cui la rete ciclabile è capillare, essa da un beneficio economico che si può quantificare in 100.000€ a chilometro ogni anno, interamente assorbiti dal territorio che offre il servizio.

“Nel nostro progetto il tratto di pista Tortona-Viguzzolo è il primo tassello di un puzzle di un progetto territoriale di cambiamento di abitudini di vita dei residenti e di rilancio del territorio, con tutti i risvolti annessi e connessi anche relativi al possibile e concreto vantaggio economico.- Commenta Carmen Ciccone del comitato Smart Land – La pista ciclabile Tortona-Viguzzolo rappresenta l’incipit, l’inizio, il primo tratto di progettazione di un percorso ciclabile che dovrebbe, gradualmente e in un futuro prossimo, collegare vari ambiti territoriali e creare raccordi tra Comuni limitrofi o prossimi. In questo modo verrebbero favoriti oltre agli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro (soprattutto verso Tortona, ma non solo) anche quelli legati ad attività di svago, sportive e ricreative all’aria aperta, ma anche alla riscoperta di luoghi di interesse paesaggistico e turistico delle colline del vino Derthona.”

Quello di non fermarsi al primo tratto di 5 chilometri, è un punto di cui si è discusso nel Consiglio Comunale di Tortona del 27 febbraio scorso. In quell’occasione sia la maggioranza che l’opposizione si erano detti d’accordo sulla realizzazione dell’opera e sul fatto che non servono interventi spot ma un programma ampio, che verrà poi applicato ai vari lotti mano a mano che le condizioni si rendano favorevoli.

E favorevoli sono di sicuro le condizioni, ricordate dall’assessore Davide Fara in risposta all’intervento del consigliere Giuseppe Bottazzi: non solo un bando che sembra fatto ad hoc per il tratto Tortona-Viguzzolo ma anche la presenza del Comitato promotore e l’interesse coincidente di ben tre Enti Pubblici.

Per appoggiare la candidatura di Tortona e di Viguzzolo al Bando della Regione Piemonte, il Comitato Smart Land ha, nelle scorse ore, realizzato un Marchio, invitando tutti a divulgarlo il più possibile, per appoggiare la realizzazione della Ciclopedonale per Viguzzolo e tutti i sogni che porta con sé.

Fashion Festival
Il Gabbiano