Lavoratori edili concessionarie autostradali: “Saltato emendamento Borioli/Esposito, è agitazione permanente”

“Caf
Alegas
Cgil
“Sbloccacantieri”

Fornaro (Articolo 1-MDP): "Per lo stabilimento 3M di Predosa si valutino alternative alla chiusura" CorriereAlLe tre Segreterie Regionali Piemontesi di Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CGIL sono con la presente ad aprire lo stato di agitazione permanente per i Lavoratori edili di tutte le concessionarie Autostradali Piemontesi.

Nell’attesa che le Segreterie Nazionali e il coordinamento stabiliscano le forme di mobilitazione che si annunciano dure e immediate.

Proclamiamo lo Stato di Agitazione con eventuali iniziative di Lotta a discrezione dei territori o delle RSU.

Prendiamo atto con profondo rammarico, che il Governo, dopo averci detto – tramite i 2 Ministeri MIT e MISE – di ritenere percorribile l’emendamento Borioli/Esposito, che rappresentava la soluzione al problema dei lavoratori, poi però, nel passaggio tra le parole e i fatti, ha proceduto al contrario, condannando 3.000 Lavoratori Edili, di cui, 1000 nel solo Piemonte a licenziamento certo.

Siamo amareggiati, e parecchio arrabbiati, perché l’emendamento Borioli/Esposito, non solo era giusto, ma soprattutto, rappresentava una strada percorribile perché chiedeva anche in Italia l’applicazione della normativa europea in materia.

Per noi, la salvezza dei posti di lavoro è prioritaria, la battaglia non è ancora finita, non consentiremo si faccia Macelleria Sociale.

 

FENEAL UIL PIEMONTE
FILCA CISL PIEMONTE
FILLEA CGIL PIEMONTE

Fashion Festival
Il Gabbiano