Sindacati: nella trattativa sulla 3M di Predosa mancano risposte esaustive

Cgil

Stabilimento 3M di Predosa, a novembre si chiude. I sindacati: "sciopero immediato" CorriereAlDopo l’incontro con l’azienda 3M spa tenutosi presso CONFINDUSTRIA Alessandria il giorno 05 Ottobre 2017 e riguardante la procedura di licenziamento collettivo avviata dalla stessa azienda il giorno 04 settembre u.s. le scriventi OO.SS. ritengono di non avere ancora ricevuto risposte esaustive in merito le trattative in corso riguardanti la possibilità di cedere lo stabilimento di Predosa (AL) ad altri soggetti industriali che hanno manifestato il proprio interesse entro il 31/08 u.s.

E’ fondamentale per i lavoratori, le loro rappresentanze ed il territorio conoscere lo stato delle trattative condotte dalla casa madre e di cui il management italiano si dice all’oscuro. La possibilità di traghettare il sito ad altri soggetti può fare la differenza nella discussione in atto e sul futuro dei lavoratori. Il tempo previsto dalla
procedura che l’azienda ha aperto sta scorrendo. Non è accettabile essere informati di tali sviluppi all’ultimo minuto!

Per ciò che attiene la trattativa riguardante il piano sociale, riteniamo le proposte aziendali ancora insufficienti a fronte della decisione di chiudere uno stabilimento in
attivo.

Pertanto permarrà aperto lo stato di agitazione precedentemente proclamato e
continueranno le azioni di lotta che verranno decise di volta in volta.

Sarà nostra cura, nel frattempo, rivolgerci alle istituzioni competenti e trasferire la discussione e le istanze dei lavoratori nelle sedi opportune.

 
LE SEGRETERIE PROVINCIALI
FILCTEM CGIL – FEMCA CISL – UILTEC UIL