Il 68 [Il Flessibile]

caruso4di Dario B. Caruso.

È accaduto a Torino, sul bus della linea 68.
Un ventisettenne rumeno si è masturbato vicino a una ragazza seduta a fianco e a poca distanza dall’autista, eiaculando sui suoi vestiti.
Il ventisettenne viene ripreso dalle telecamere e parte la segnalazione.
Il gip di Torino emette l’ordinanza: non c’è violenza sessuale poiché non esiste il contatto fisico.

Non ci sono più quei bei maniaci sessuali di una volta che riconoscevi da lontano, camminavano guardandosi intorno, si vestivano di un impermeabile beige per spalancarlo come un sipario teatrale di fronte a giovinette pudiche e urlanti vedendo un ammennicolo pendente e scarsamente affascinante.
In quegli anni i giovanotti in questione correvano il rischio di essere inseguiti dalle bande di strada, presi, spogliati dell’impermeabile e caricati di calci in culo.

Il 68 [Il Flessibile] CorriereAlOggi il rischio lo corre la gente normale.
Ci troveremo presto sul bus, sul treno, in una sala d’attesa, nei giardini pubblici, al centro commerciale, ovunque circondati da maniaci sessuali che si saranno passati parola (si sa che i precedenti, in giurisprudenza, fanno letteratura).

Una curiosità.
Il gip in questione è una signora, Alessandra Cecchelli.
Complimenti.
Non esiste più il 68 di una volta.
Fermate il bus! Voglio scendere!

14 Comments

  1. Li chiamano “risorse” , li chiamano “uomini” tutte quelle “anime belle” che li accolgono a parole come fa la Boldrini e tutti quelli della sua parrocchia partitica che siano laici o ecclesiali….A CASA MIA sono “animali servatici ” nel caso della masturbazione pubblica, “bestie feroci” quelli che stuprano donne di ogni età comprese quelle anziane comportandosi come sono abituati nel paese che hanno lasciato. Al posto delle famiglie che hanno avuto questo tipo di grave offesa, al posto dei figli di quelle anziane, IO DENUNCEREI I GIUDICI CHE NON CONDANNANO MA DENUNCEREI IL GOVERNO, IL PARLAMENTO CHE HA PERMESSO TALE OFFESA ALLA PERSONA , è lo Stato responsabile di furti, ferite, delitti, violenze di ogni genere e stupri…..è lo Stato il n.1 responsabile, ma i violati non lo fanno e non capisco perchè, arriverei fino alla Corte di Giustizia Europea contro lo Stato italiano. Provo vergogna per uno Stato che NON DIFENDE il suo popolo, provo vergogna per una giustizia italiana inetta che con la scusa di applicare le Leggi permette a queste bestie di continuare perchè impuniti. Ho letto di un giudice che ha assolto una di queste “bestie” che ha rovinato una giovane con la giustificazione che il “negrone” lo ha fatto per NECESSITA’, un’emergenza sessuale e per un eccesso di energia sessuale. Questa è la giustizia italiana, lo stato italiano e le prefetture che dovrebbero rendersi responsabili degli individui che accoglie sul territorio. ORA DATEMI ADDOSSO PERCHE’ LO STATO HA BISOGNO DI QUESTE “RISORSE” …..per far fare cassa a coop. , associazioni, malavita …

  2. “Il gip di Torino emette l’ordinanza: non c’è violenza sessuale poiché non esiste il contatto fisico.” . Informatevi su cosa sarebbe successo a questo signore (?) se si fosse comportato così in Romania. Considerato come “atto sessuale in pubblico con aggravanti” sarebbe stato condannato da tre a quindici anni… Così… solo per ricordarci dove stiamo andando…

  3. Su certi rumeni meglio tacere.Sarò un bieco razzista,ma l’export della feccia
    non me lo invento io,quanto alla magistrata…Quanti casi ci dobbiamo aspettare
    nelle nostre scuole?Faremo note sul diario e va tutto bene madama la marchesa?
    Dopo il 68 arriveranno i 69?

  4. A margine: rumeno, marocchino o egiziano? La qualità dell’informazione italiana tocca nuovi abissi.

  5. La magistrata è perfettamente in linea con i colleghi che sfornano in continuazione sentenze da ricovero in psichiatria.

    • Il pericolo non è per i delinquenti ma per gli innocenti che finiscono nel tritacarne di questi…qui mi fermo.

  6. Per fortuna sono uomo, giovane ed atletico, quindi posso girare su tram, treni, metro ed autobus senza timori. Non so come facciano a stare tranquilli donne, ragazze, ragazzini ed anziani ed i relativi familiari durante una normale giornata lavorativa.

    • …occhio, perchè questi dopo aver abusato della donna purchè respirasse, cercheranno nuove emozioni e inizieranno a soddisfare le impellenti necessità sessuali anche verso il loro stesso sesso. Non esiste un “per fortuna” …e questo genere di pericolo sta aumentando, non tutte le notizie vengono fuori dalla grande informazione , basta ravanare nei giornali locali in ogni Regione, quello che fa rabbia che a partire da Mattarella, alla Boldrini, al governo , nessuno dico nessuno spende una sillaba ogni volta che una donna italiana venga violata nel modo più spregevole, non avrei mai creduto di detestare fino alla nausea la parte politica italiana di ogni ideologia sinistra……loro i creduti paladini di sto popolo. Altro che ius soli, preteso da quella papera di Pisapia….qualcuno dovrebbe far cadere sto governo ADESSO e non poi per evitare di ricevere ulteriori danni a discapito nostro, altri otto – nove mesi sono troppi : A CASA!!!!!

      • Ahahah beh signora io li aspetto chissà …… darò del lavoro a qualche dentista o a qualche ortopedico…..

  7. Oggi si è aggiunto alla banda il solito Delirio…
    Qualcuno proporrà un bonus per le mignotte da aggiungere ai 35 euro,vista la quantità industriale di ormoni senegalesi in circolazione.

  8. Delirio non mi sembra un benefattore disinteressato. Qualche dubbio viene viste le mani in pasta della sinistra nel settore dell’accoglienza.

      • Esattamente sanno di perdere le prossime elezioni e cercano di salvare il salvabile( del proprio culetto). Niente legge elettorale, promesse di assunzioni nella scuola, vigili del fuoco , polizia , Carabinieri ecc. per cercare di raccattare il racattabile ma, prenderanno l’ennesimo sberlone elettorale. Questi possono promettere quello che vogliono ma non li vota più nessuno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


venti + tre =