Precisazioni A2A Ambiente e Provincia di Alessandria su articolo inchiesta rifiuti

A2A Ambiente e Provincia di Alessandria precisano, in merito all’articolo inchiesta rifiuti:

 
A2A Ambiente:
Brescia, 11 luglio 2017 – Oggi 11 luglio 2017 i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Torino su incarico della Procura della Repubblica di Brescia hanno notificato un decreto di perquisizione ad un dipendente di A2A Ambiente Spa, nell’ambito di una indagine che riguarda anche altri soggetti (persone fisiche e giuridiche). Il reato ipotizzato riguarderebbe la gestione abusiva di rifiuti speciali non pericolosi provenienti da impianti terzi di trattamento meccanico e smaltiti anche presso il termoutilizzatore di A2A Ambiente in Brescia.
A2A Ambiente Spa certa di aver sempre agito nel rispetto di tutte le disposizioni di legge e prescrizioni autorizzative, ha offerto la massima disponibilità alla magistratura, confidando che la propria estraneità ai reati ipotizzati venga quanto prima possibile riconosciuta.

Ufficio Stampa A2A

 
Provincia di Alessandria:

In merito ad articoli usciti in data odierna su argomento ARAL spa(Azienda rifiuti alessandrina ) si rende noto che l’azienda in argomento (consorzio di Comuni) nulla ha a che vedere con le azioni della Provincia di Alessandria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


8 + 8 =