Telecity, sciopero con crumiri: dall’azienda comportamento antisindacale?

Ottria (PD) porta i licenziamenti di Telecity in consiglio regionale: "E' in gioco anche la libertà di informazione" CorriereAlLo sciopero dei lavoratori Telecity di Alessandria e Torino del 18/04/2017 ha riscontrato un’adesione ben oltre il 90%.

Nonostante l’ottimo risultato dell’adesione, le trasmissioni alessandrine sono andate in onda ugualmente anche se in forma ridotta e parziale. Il Tg è andato in onda da Castelletto d’Orba (AL) dando l’impressione che invece venisse trasmesso dalla sede alessandrina.

Scopriamo solo oggi che ciò è stato possibile in quanto l’azienda ha sostituito i lavoratori scioperanti con altre figure di dipendenti normalmente aventi altre mansioni: responsabili, telereporter, ecc . Se tutto questo dovesse essere confermato configurerebbe un chiaro comportamento antisindacale al quale non possiamo non reagire e perciò, fatte le opportune verifiche, metteremo immediatamente in atto tutte le azioni legali opportune.

Questo ultimo avvenimento non fa altro che dimostrarci ancora una volta un approccio da parte dell’azienda assolutamente inappropriato e deletereo ai fini di una discussione molto delicata e che riguarda il futuro dell’emittente e dei suoi dipendenti.

Ci auguriamo che l’azienda possa rinsavire entro il 24/04 p.v. giorno dell’incontro con le OO.SS. per il proseguo della trattativa sulla procedura di licenziamento collettivo. Certo è che se si configurasse un tentativo di calpestare il diritto di sciopero dei lavoratori, noi non staremo di sicuro a guardare!

Marco Sali
segr. Gen. Prov.SLC

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


diciotto + 2 =