Il cd didattico l’Italia della Grande Guerra distribuito in 1.000 copie a scuole, biblioteche, insegnanti e ‘maturandi’ alessandrini

Il cd didattico l'Italia della Grande Guerra distribuito in 1.000 copie a scuole, biblioteche, insegnanti e 'maturandi' alessandrini CorriereAlGrazie al contributo economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria – presidente Pier Angelo Taverna – l’Associazione “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria” – presidente Mariavittoria Delpiano – per l’anno accademico 2016 / 2017 si sta concentrando nella realizzazione di tre percorsi di forte impatto storico – sociale, dal titolo evocativo “La Storia siamo Noi”.

Primo step è la realizzazione del cd L’ITALIA E LA GRANDE GUERRA, idea originale di Ferruccio Poggio preside emerito Licei “Giovanni Plana” e “Galileo Galilei” di Alessandria, socio dell’Associazione “Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria”.

Studiato con caratteristiche didattico/ pedagogiche, il lavoro del prof. Poggio intende portare alla conoscenza degli studenti, frequentanti l’ultimo anno dei Licei, Istituti Tecnici e Professionali, le vicende più caratteristiche e significative riguardanti la Prima Guerra Mondiale dal 1914 al 1918 (per l’Italia dal 1915 al 1918).

Il lavoro, che insiste soprattutto sulle problematiche inerenti la storia italiana, non trascura gli avvenimenti verificatisi a livello europeo, utili per la comprensione delle complesse cause che favorirono lo scoppio della guerra.
Da parte del Prof. Poggio è altresì riservata una particolare cura al lavoro interdisciplinare, attraverso il quale sono approfondite le condizioni economiche, sociali, politiche, istituzionali, che animarono le attività delle organizzazioni del tempo: dal complesso dibattito interno ai partiti alle decisioni dei principali esponenti e capi di Stato, dalla volontà di aggressione dei movimenti nazionalisti e imperialisti, alle indicazioni dei fautori della pace e dei compromessi diplomatici.

Il lavoro, che vuole indicare anche una nuova strategia didattico-educativa per l’insegnamento e l’apprendimento delle discipline storiche, propone un itinerario per interessare e appassionare gli studenti, favorendo, soprattutto, i contenuti della disciplina.

Il cd è stato duplicato in 1.000 copie che saranno distribuite alle biblioteche degli istituti scolastici superiori di Alessandria, agli insegnanti e a tutti gli studenti che frequentano l’ultimo anno delle scuole medie superiori di secondo grado.

Alla presentazione hanno partecipato un centinaio di studenti in rappresentanza degli allievi del liceo scientifico “Galileo Galilei” e degli istituti “Saluzzo – Plana” e “Vinci – Migliara” che hanno ricevuto, in anteprima, una copia del prodotto multimediale. Nell’ottica di una strategia di contenimento dei costi, il cd è stato realizzato in versione duplicabile e stampabile al fine di consentirne una più ampia fruizione.

L’ITALIA E LA GRANDE GUERRA – Autore Ferruccio Poggio – 2017 – Contributi di: Maria Rita Rossa, Pier Angelo Taverna, Franco Calcagno, Mariavittoria Delpiano, Donato D’Urso. A cura di Alessandra Pavese Alessio.

Dichiara Pierangelo Taverna, presidente della Fondazione CrAL: “La FondazioneTaverna Pierangelo01 Cassa di Risparmio di Alessandria ha accolto con grande interesse questo progetto su L’ITALIA E LA GRANDE GUERRA che risponde ad una serie di importanti requisiti.
In primo luogo si tratta di una iniziativa didattico – pedagogica rivolta agli studenti che frequentano l’ultimo anno di liceo, ragazzi maturi che stanno concludendo un percorso di studi che deve fornire loro gli strumenti per approcciarsi al futuro partendo da solide basi di conoscenza della storia, anche quella più recente, del nostro Paese.
Inoltre, il lavoro che viene presentato agli studenti è un progetto interdisciplinare che permetterà loro di avere una panoramica delle condizioni economiche, sociali, politiche, istituzionali in cui si svilupparono gli avvenimenti che portarono alla Grande Guerra, contribuendo a formare e accrescere il loro spirito critico e il loro senso civico.
Si tratta, infine, di un progetto che rientra a pieno titolo nel settore dell’educazione, istruzione e formazione che la Fondazione ha sempre considerato tra i settori rilevanti e a cui continua a destinare significative risorse.
Sono certo che l’iniziativa saprà richiamare l’attenzione degli studenti andando ad interagire e completare le lezioni di storia previste dal programma scolastico, offrendo loro spunti e strumenti indispensabili per capire il passato e affrontare il futuro.
Un grazie sincero a quanti, istituzioni, associazioni e privati hanno lavorato e lavoreranno a questo progetto”.
carlo_arzani_01Aggiunge Carlo Arzani, Dirigente del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria:
“Oggi presentiamo un prodotto frutto della collaborazione di più soggetti, che a mio avviso meritano di essere citati, encomiati e ringraziati.
Cominciamo da chi ci ospita, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, che anche al di là del ruolo istituzionale si è dimostrata in tante occasioni attenta alle esigenze rappresentate da chi, con qualche idea e tanta buona volontà, ha formulato proposte di adeguato spessore culturale, come questa edizione digitale che stiamo presentando.
Subito dopo c’è l’opera dello storico: il prof. Ferruccio Poggio, docente prima in diverse scuole della provincia, poi capo d’istituto nel periodo della transizione da preside (al Liceo Classico Plana) a dirigente scolastico (al Liceo Scientifico Galilei). Al di là della carica, anche ora che da un decennio può considerarsi a riposo, dedito sempre ai suoi studi, ai suoi studenti ed al nostro territorio – non so dire in quale ordine ma sempre con appassionata competenza – come abbiamo potuto apprezzare negli ultimi anni quando ci ha proposto i frutti delle sue ricerche, ad esempio, sul Patto di Londra o sugli altri eventi da cui ormai ci separa un secolo o più.
Segue poi l’azione di un gruppo tenace di volontari, riuniti nell’Associazione Amici ed ex Allievi del Liceo Scientifico Galilei e capitanati dalla presidente Maria Vittoria Delpiano, che in questi cinque anni ho visto dedicarsi ad un impressionante numero di iniziative – da I più fragili tra i più deboli (che sta per completare la quarta stagione di corsi di formazione per i docenti, progettando già la quinta) a Giallo come il miele (nato per l’Expò ed ancora in grado di generare nuovi progetti con le scuole), dai concerti al Liceo Galilei del Maestro Giorgio Vercillo alle Conversazioni sulla Scienza al DISIT, nate per il Galilei ma estese a tutte le scuole di II grado della provincia; dal progetto Costruttori di Democrazia, che l’anno scorso ha coinvolto gli allievi dello Scientifico e quest’anno si estende anche ai liceali del Saluzzo – Plana, fino alle pubblicazioni storiche ispirate al centenario della Grande Guerra.
Il nostro Liceo Scientifico, infine, in posizione molto più defilata per quanto riguarda il ruolo ufficiale, ma che ha visto la prof. Alessandra Pavese (che pubblicamente ringrazio e che ci offre oggi la lettura critica dell’opera del prof. Poggio) in azione per convertire i testi cartacei ed in parte manoscritti in un file da riversare per produrre il CD che vedete.
Sottolineare l’importanza di un’azione condivisa proponendola a modello di “buona pratica”, come qui sto facendo, significa per me anche contrastare l’andazzo troppo corrente di chi critica e stronca ogni iniziativa.
Ed ai ragazzi che mi ascoltano voglio dire: non adagiatevi a questo andazzo, siate positivi, siate collaborativi, siate migliori di molti tra quelli più grandi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


4 × 3 =