“Marameo… in punta di naso”: i clown in corsia presentano un libretto per l’Ospedale Infantile di Alessandria

“Marameo... in punta di naso" CorriereAlQuindici anni di sorrisi, quindici anni di Marameo: l’associazione di clownterapia spegne le candeline e lo fa in grande stile, con un pomeriggio per festeggiare e ripercorrere un cammino iniziato nel 2002 e proseguito tra corsie di ospedali e palloncini, sempre con un sorriso in tasca, pronto per essere donato.

Un compleanno importante e reso ancora più speciale dalla presentazione di un libretto, “Marameo…in punta di naso – Immagini e pensieri, con il naso rosso”, che verrà svelato in anteprima alle 17 di sabato 11 marzo, presso la libreria Mondadori di Alessandria.

Fotografie e riflessioni di chi in questi anni ha fatto parte dei Marameo, ma anche di medici e pazienti, che hanno potuto percorrere con il gruppo un pezzo di cammino, a volte doloroso, ma sempre con la certezza che un sorriso sia una gran medicina. “Siamo felici ed orgogliosi di far conoscere a tutti questo libretto – commentano i Clown Marameo – perché per noi è stato bello ed importante realizzarlo. Nei nostri cuori, fin dalla fondazione, c’è una missione speciale, quella di portare il sorriso ovunque, in ogni luogo e con ogni mezzo, contagiando sia chi ci vive accanto, sia chi ha bisogno di un po’ di gioia, magari perché si trova in un letto di ospedale”.

E tra camici colorati e nasi rossi, i Marameo hanno percorso più volte le corsie dell’Ospedale Civile ed infantile di Alessandria, il “Ss. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo”, ma anche della struttura Borsalino, prestando servizio gratuitamente e volontariamente tutti i fine settimana, diventando con il passare dei giorni volti amici per i pazienti ricoverati, per i familiari e per il personale ospedaliero. Proprio all’Ospedale Infantile di Alessandria andrà il ricavato delle donazioni raccolte grazie al libro, realizzato dai volontari dell’associazione e in particolare grazie al contributo di Claudio De Bernardi, per la grafica e l’impaginazione, e di Jacopo Ricci, per i disegni. Un ringraziamento particolare va a Fideuram ISPB che ha reso concretamente possibile questo progetto.

“Invitiamo Alessandria a passare a trovarci – continuano dal gruppo – sia chi ci conosce, sia chi magari è curioso di saperne di più su di noi. Sarà un bel momento per ricordare e per sorridere, con la compagnia degli amici dell’Associazione Andeira e grazie all’ospitalità della Libreria Mondadori, che ci accoglie per un pomeriggio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


5 × 5 =